VMware aggiorna Fusion per macOS Sierra

Fusion

Per gli utenti Mac interessati a eseguire macchine virtuali con altri sistemi operativi il nome che viene più spesso alla mente è quello di Parallels Desktop, ma VMware Fusion ne è il contraltare e da anni le due piattaforme di virtualizzazione si dividono il mercato Mac. Ora VMware ha annunciato la disponibilità delle nuove release 8.5 sia di Fusion sia di Fusion Pro, la versione più orientata agli utenti tecnici che inseriscono il Mac in ambienti di virtualizzazione più trasversali, spesso nelle grandi imprese.

Le novità introdotte nei due prodotti sono diverse, quelle più rilevanti stanno nel supporto alle versioni più recenti dei due sistemi operativi di riferimento: macOS Sierra e Windows 10 Anniversary Edition. Dal punto di vista degli utenti questo significa poter eseguire Windows 10 AE su varie versioni di OS X, da 10.9 Mavericks in poi.

Il supporto a Sierra è duplice. Fusion 8.5 è la versione della piattaforma che prevede macOS 10.12 sia come sistema operativo “ospitante” sia come “ospite”, potendo eseguire macchine virtuali con Sierra.

Prezzi in linea grosso modo con la versione precedente: circa 80 euro per la versione completa e circa 50 per l’aggiornamento, mentre la versione Pro costa circa 200 euro in edizione completa e 120 come upgrade. Attualmente è in corso una promozione per Fusion Pro che porta queste cifre rispettivamente a circa 160 e 80 euro.

LASCIA UN COMMENTO