NAB 2017: novità video per la Adobe Creative Cloud

Il NAB 2017, l'evento più importante dell'anno per chi si occupa di produzione video, è alle porte e Adobe lo anticipa introducendo diverse nuove funzioni per la parte video della Adobe Creative Cloud. Le novità sono legate in particolare all'ottimizzazione dei flussi di produzione, nell'ottica di semplificarli tanto al grande studio cinematografico quanto a chi si occupa magari di produzione video per i social network.

Le novità principali segnalate per la Adobe Creative Cloud riguardano innanzitutto l'integrazione di alcune funzioni di After Effects in Premiere Pro, grazie a template che permettono di inserire più facilmente titolazioni e animazioni. Sempre in Premiere Pro ma per la parte audio, l'Essential Sound Panel permette di eseguire missaggi e miglioramenti del suono senza passare ad applicativi diversi ed è stato esteso il supporto per la gestione del sonoro in base alla posizione nei contenuti di realtà virtuale. Da segnalare anche la funzione di Camera Shake Deblur in After Effects, che serve a recuperare clip video con troppe vibrazioni di camera.

Adobe spinge anche maggiormente le funzioni di Sensei, la sua tecnologia di machine learning. Sono ora disponibili ad esempio per normalizzare i livelli audio automaticamente in Premiere Pro ed Audition. Altra novità della Adobe Creative Cloud è una maggiore integrazione con Adobe Stock per l'uso dei video di stock (ma anche per diffondere i propri sempre come stock).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here