iPhone 7 raddoppia: memoria base di 32 GB

iPhone 7 Pro

Si fa sempre più consistente l’ipotesi secondo cui il prossimo iPhone 7 (o come Apple deciderà di chiamare il dispositivo che annuncerà in autunno) avrà una memoria base di archiviazione di 32 GB. Un’ulteriore conferma all’indiscrezione arriva dal Wall Street Journal, che, citando fonti vicine ad Apple, dà per certo l’abbandono del taglio minimo dei 16 GB a favore dei 32 GB.

A onor del vero, la notata testata americana fa una sorta di riassunto di tutte principali novità che ci potremmo attendere dall'iPhone 7 e per le quali consiglia assolutamente chi fosse interessato all’acquisto di un iPhone di aspettare fino a settembre (gli ultimi 4 iPhone sono stati presentati tutti tra il 9 e il 12 settembre). Tra le numerose novità, spicca appunto la dotazione minima di memoria da 32 GB, sottolineata da un eloquente finalmente.

E non si può che essere d’accordo se si considera che 16 GB, che sono ancora la base attuale, vengono facilmente saturati da foto e video sempre più ingombranti per via delle elevate risoluzioni e da app sempre più ingorde di memoria. Senza poi dimenticare che 16 GB è un valore nominale ma non effettivo visto che un bel po’ di spazio lo occupano il sistema operativo e le app standard.

D’altro canto, sono diversi gli smartphone concorrenti dell’iPhone già in commercio che partono da una dotazione minima di 32 GB.

LASCIA UN COMMENTO