iPhone 7: tutti i rumor, dal Dark Black alla sparizione del tasto Home

iphone 7 dark

Da qui alla presentazione del prossimo iPhone 7 mancano ancora mesi e c’è ampiamente tempo perché le indiscrezioni provenienti da Oriente, dove si sta preparando la fabbricazione del nuovo smartphone, indichino tutto e il contrario di tutto. In sintesi, ecco le indicazioni che sono circolate in questi giorni.

Colore

l prossimo iPhone 7 potrebbe non avere quella tonalità blu scuro di cui si era parlato. Ora l’ipotesi più gettonata è che quel blu fosse in realtà un grigio molto più scuro del Grigio Siderale che già abbiamo oggi. Uno Space Gray più cupo renderebbe iPhone 7 più “in tinta” con Apple Watch.

Auricolari

Data (quasi) per certa la scomparsa del jack audio e considerata l’idiosincrasia di Apple per gli adattatori, si ipotizza che a Cupertino stiano per lanciare un modello di Earbud del tutto wireless. Tecnologicamente non è un problema, di solito però gli auricolari Bluetooth hanno un costo non proprio trascurabile.

Tasto Home

In iPhone 7 potrebbe scomparire anche quello. O meglio, potrebbe essere sostituito da un simil-pulsante in realtà fisso ma che dà l’impressione di essere premuto. Un po’ come le trackpad dei Mac con force feedback.

Fotocamere

In molti danno per certa l’apparizione di una fotocamera con doppio obiettivo sul modello Plus, sullo stile di alcuni smartphone Android come lo Huawei P9, ma aumentano le voci che prevedono anche un nuovo sensore per i modelli più piccoli.

Tutte rumors, ovviamente, ma alcuni vanno nella direzione di miglioramenti logici che in iPhone 7 potrebbero realmente essere presenti. Ci sono anche quelli che vorreste voi? O manca qualcosa?

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Apple FAn convinto (per via dell’indubbia qualità), uso sia iphone. ipad, watch, ipod e ovviamente MAC e in famiglia abbiamo bandito windows e non è mai entrato android. Giusto per chiarire.
    La scelta di rimuovere il jack cuffie mi lascia perplesso ed amareggiato per vari motivi:
    a) durata batterie (tempo d’utilizzo e vita delle stesse) è inferiore alla vita di una normale cuffia a fili di buona qualita (usiamo pressochè solo BOSE ma per quella fascia di prezzo ve ne sono moltre alte).
    b) quando ti servono al 90% sono scariche (vi ricordate i vivavoce bluetoth ? provati n senza nessuna soddisfazione…tornato al filo)
    c) AMBIENTE. e qui sono sorpreso da Apple, notoriamente green. Immaginiamo che tutti gli utenti iphone passino ad un serie 7 o sucessivo nei prossimi tre anni. ci sono circa 650 milioni di iphone, diciamo che 500 milioni possano essere attivi… ebbene se le cuffie consumano l’energia contenuta nel telefono e quindi generano una produzione di CO2 eguale all’attuale produzione giornarliera, proviamo ad immaginare quanta CO2 sarà prodotta dai proprietari di questi 500 milioni di iphone quando dovranno usare un caricabatterie per ricaricare le loro cuffie (almeno 1,5 volte al giorno ?
    forse qui apple si è dimenticata di essere green.
    ah e non scordiamo il litio o tutti quei metalli che comunque saranno usati e persi con i milioni di cuffie…

    SAPETE UNA COSA IL mio prossimo iphone sarà un ANDROID con il suo bel jack …e pace all’anima dello watch, che era un bell’oggetto…

LASCIA UN COMMENTO