Apple sta per dire addio ai router wireless AirPort

Le basi wireless AirPort faranno la fine dei monitor griffati Apple? Parrebbe proprio di sì, a sentire le fonti dell'agenzia Reuters. Secondo quanto questa ha comunicato, Apple avrebbe di fatto chiuso la divisione dedicata allo sviluppo dei router wireless per spostare le relative risorse su prodotti giudicati più redditizi. Il che di questi tempi significa probabilmente il mondo iOS.

La chiusura non sarebbe in effetti improvvisa: sempre secondo le fonti Reuters, Apple starebbe smantellando la divisione già da diversi mesi, spostando i suoi tecnici allo sviluppo di altre piattaforme. Questo significa che i tre router wireless attualmente in produzione - AirPort Extreme, AirPort Express e Time Capsule - non vedranno portato avanti il loro sviluppo.

Se l'ipotesi venisse confermata non sarebbe una grande sorpresa. Le basi AirPort hanno sempre mostrato il grande vantaggio di una notevole integrazione con macOS e iOS nella parte di gestione ma i router wireless generici di altri marchi hanno ultimamente mostrato una maggiore compatibilità con la piattaforma Apple e evoluzioni tecnologiche più interessanti.

Il punto è che probabilmente le basi wireless AirPort non sono un prodotto su cui Apple ritiene di poter costruire né ricavi sufficienti né una vera differenziazione tecnologica che giustifichino il loro sviluppo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO