Bowers & Wilkins

Esistono diversi siti da cui è possibile acquistare e scaricare musica in alta risoluzione. Per alta risoluzione si intende contenuto musicale con specifiche superiori allo standard CD audio, che è di 16 bit e 44,1 kHz.

Rimanendo nell’ambito PCM, i formati più diffusi a livello consumer sono 24 bit/44,1 kHz, 24 bit/48 kHz e 24 bit/96 kHz; si trova anche materiale a 24 bit/192 kHz, ma più di rado; in realtà l’audio hi-res dovrebbe partire da 24 bit/48 kHz ma molti vi includono anche il materiale 24 bit/44,1 kHz. La decodifica a singolo bit DSD (Direct Stream Digital), utilizzata soprattutto su supporti fisici, è attualmente diffusa principalmente nei formati DSD64 con frequenza di campionamento di 2.8224 MHz e DSD128 a 5.6448 MHz. I contenuti in audio ad alta risoluzione sono a volte definiti anche “studio quality” o “studio master”, intendendo con questi termini che mantengono la stessa qualità, o una qualità più vicina, alla registrazione originale.

Per apprezzare la qualità superiore della musica in alta risoluzione (superiorità su cui addirittura non tutti concordano) è naturalmente necessario che l’ascolto avvenga su un sistema audio in grado di gestire e restituire la maggiore fedeltà di questo formato. Molti dei siti che citiamo offrono la possibilità di scaricare gratuitamente dei brani test. C’è da considerare che l’alta risoluzione comporta anche dimensioni molto maggiori dei file, che si fanno sentire sia in fase di download che di spazio di archiviazione.

Il formato più diffuso di download di musica in alta risoluzione è il FLAC, ma si trovano anche ALAC, WAV e AIFF. La maggior parte dei siti che offrono album e brani in qualità master prevedono anche il download di formati in qualità minore, tra cui CD Audio e formati compressi quali MP3.

I prezzi della musica in alta risoluzione sono variabili a seconda del tipo d’offerta: è difficile che si scenda al di sotto dei 20 euro per un album e si può superare quella cifra di un bel po’ per le novità o per i formati migliori; se “ci si accontenta” della qualità CD si possono trovare prezzi che non si discostano tanto dal prezzo di iTunes Store e spesso sono competitivi. Si possono poi trovare spesso offerte speciali.

Il maggiore ostacolo è a nostro avviso nella gestione dei diritti di vendita internazionali: benché Internet unisca tutto il mondo e chiunque possa raggiungere tali siti, spesso la possibilità di acquisto di musica in alta risoluzione è limitata ad alcuni territori.

Negozi online di musica in alta risoluzione

1. Society of Sound

Più che un negozio online Society of Sound di Bowers & Wilkins è un servizio ad abbonamento che consente agli abbonati di ricevere due album “studio quality” al mese e di accedere a una selezione degli album dei mesi precedenti. Come chiarisce la stessa azienda, Society of Sound è un “subscription club”, non uno store, pur se a fianco del “Members Club” c’è anche un Download store di album selezionati. L’abbonamento minimo è per sei mesi ed è disponibile anche un trial gratuito che garantisce l’accesso a una selezione di brani. Le registrazioni disponibili sono quelle dei Real World Studios di Peter Gabriel e quelle della London Symphony Orchestra: i contenuti sono dunque ristretti a queste fonti selezionate. I file sono disponibili in tre formati: FLAC a 24 bit, la qualità studio master, e FLAC e Apple Lossless in qualità CD. Il prezzo è di 40,00 euro per un anno di subscription.

2. Linn Records

Anche questo è un caso (circostanza per nulla rara) di etichetta collegata a un marchio hi-fi, Linn per l’appunto, azienda che è stata tra i pionieri nell’interpretare l’audio digitale secondo i paradigmi dell’alta fedeltà e che ha da tempo interrotto la produzione di lettori CD proprio per concentrarsi esclusivamente sullo streaming musicale. La storia di Linn Records, come quella di Linn in generale, risale a ben prima, ai tempi dei dischi analogici in vinile, ma il marchio si è fatto trovare pronto con l’appuntamento della rivoluzione digitale, prima con i SACD (SuperAudio CD) poi con i download di Studio Master. I download sono offerti in tre formati: Studio Master (FLAC/ALAC, in diverse frequenze di campionamento: 44,1, 48, 88,2, 96 e 192 KHz), qualità CD (FLAC/ALAC) e MP3. Come procedura d’acquisto, il sito è un tipico store online dove è possibile sfogliare il catalogo (principalmente classica e jazz, ma non solo) per formato, genere e altri parametri.

3. HDtracks

HDtracks è stato tra i primi store online a offrire i download in alta risoluzione e dispone di un vasto catalogo (in proporzione al tipo di offerta). Oltre a classica e jazz, generi che per ovvi motivi sono maggiormente coperti dai cataloghi in alta risoluzione, include anche un buon assortimento di titoli pop e rock: si può trovare da Bach agli Iron Maiden. Nell’ambito del jazz si trovano etichette storiche e apprezzate quali Blue Note, Verve ed ECM e sono presenti anche album storici. I tipi di file in cui sono disponibili i contenuti variano a seconda dell’album e sono quelli tipici dei download musicali lossless: AIFF, ALAC, FLAC, WAV in diversi formati, tra risoluzione in qualità CD e alta risoluzione. Sono disponibili anche numerosi download DSD. Il problema di HDtracks (e non solo di questo sito) è nel labirinto dei diritti discografici internazionali che fa sì che non tutti gli album siano disponibili per l’acquisto in tutti i Paesi al di fuori degli Stati Uniti e le restrizioni filtrano fuori numerosi contenuti interessanti (la maggior parte per l’Italia, a dire il vero), anche se le cose sono in continuo divenire. 

 

4. Qobuz

Qobuz è una piattaforma francese che offre sia un servizio di streaming (tra i primi in qualità CD e probabilmente il primo anche a 24 bit) sia uno store di download. Il catalogo è variegato in termini di generi presenti e comprende anche artisti più “indie”. Dal punto di vista quantitativo è naturalmente più rappresentato il formato CD audio standard a 16 bit ma anche la “boutique” hi-res a 24 bit con frequenze fino a 192 kHz è ben fornita. Il servizio di streaming dalla fine del 2017 è disponibile anche in Italia.

5. HDmusicStore

Uno dei problemi principali degli store di download e dei servizi di streaming sono i vincoli territoriali a cui sono costretti per via dei diritti e gli utenti italiani, dobbiamo dire, sono spesso estromessi dai contenuti di questi servizi. È con piacere dunque che menzioniamo questa piattaforma di distribuzione di musica digitale in alta risoluzione tutta italiana. Gli album vengono offerti in formato CD standard e in alta risoluzione da 24 bit/48 kHz in su. Come altri negozi online di musica, anche HDmusicStore si avvale di un Download Manager (in questo caso in Java) per scaricare i brani acquistati: al momento il Download Manager non supporta Safari (ma altri browser sì, anche su Mac), questo non è un problema relativo solo a questo sito ma presente anche in altri. HDmusicStore ospita le pubblicazioni di etichette italiane note per l’attenzione alla qualità della registrazione, oltre che per quella dei contenuti, quali fonè records di Giulio Cesare Ricci e Velut Luna. Come di consueto sugli store online è necessario registrare un account per acquistare la musica e dobbiamo segnalare che al momento il browser segnala una connessione non protetta, situazione non desiderabile in uno store online.

6. 7digital

Una delle piattaforme più fornite, con una variegata scelta anche in ambito pop e rock, 7digital è di un’azienda che offre un ampio ventaglio di servizi nell’ambito della musica digitale. Lo store non contiene solo musica in alta risoluzione e lossless: sono presenti anche album in MP3 ma è comunque vasta la scelta per lo meno in qualità CD e molti prevedono anche l’opzione FLAC a 24 bit; i formati disponibili per il download sono appunto MP3 o Flac 16/24 bit. L’interfaccia è moderna e funzionale da navigare. Solitamente i siti di download musicale offrono le anteprime dei brani; in questo caso è comodo il player che rimane attivo anche cambiando pagina. La parte redazionale italiana avrebbe bisogno magari di un più frequente aggiornamento, almeno per non trovare in evidenza in home “Meglio del 2014 - I migliori album dell’anno”… Dopo l’acquisto il sito consente di scaricare lo ZIP dell’album, inoltre la pagina web La Mia Musica sul sito mantiene traccia degli album acquistati e consente di ascoltarli e riscaricarli: i contenuti sul cloud possono però essere rimossi se nel tempo cambiano i diritti della piattaforma, per cui è sempre meglio (in ogni caso) scaricare e provvedere in locale al backup della propria musica. C’è anche un’app per iPhone che si connette al proprio account 7digital, mostra la propria musica e consente di ascoltare in streaming o scaricare gli album.    

7. HIGHRESAUDIO

Highresaudio è un servizio di download musicale per audiofili che non accetta compromessi: offre infatti solo album e brani in alta risoluzione a 24 bit e a frequenze di campionamento fino a 384 kHz o anche in DSD. Su questo sito troviamo dunque solo album in qualità studio master, che possono essere in FLAC, AIFF, ALAC, WAV, DXD WAV, DSD64. Oltre ai brani musicali, il sito offre anche un ampio ventaglio di contenuti editoriali sia riguardanti la musica sia i dettagli tecnici sull’alta risoluzione e su come riprodurli. Tali contenuti, seppur solo in inglese e tedesco, possono essere molto utili anche come introduzione all’argomento.

8. Bleep

L’offerta di Bleep è interessante e originale in quanto si concentra principalmente sugli artisti e sulle etichette più indipendenti e underground. Si trovano dunque generi quali hip hop, dubstep, techno, house, alternative, sperimentale e molto altro, con titoli che di solito sfuggono ai radar dei servizi musicali online. Bleep non offre solo alta risoluzione: la scelta varia da MP3 a FLAC e WAV a 24 bit (di solito a 44,1 kHz). Anzi, il catalogo include anche vinili, CD e finanche musicassette (che in alcuni generi a ambienti stanno conoscendo un curioso revival), oltre a merchandise, libri e altri prodotti. Se vi piace esplorare i percorsi musicali meno battuti, vale la pena dare un’occhiata a Bleep.

9. Orchestre

Alcune tra le più prestigiose orchestre sinfoniche del mondo hanno sul loro sito uno store online che consente agli appassionati di acquistare registrazioni anche in formato download. Ad esempio la Berliner Philharmoniker offre per l’acquisto alcune registrazioni oltre che in vinile, CD o Blu-ray anche come download a 24 bit e di alcune registrazioni sono disponibili sia la versione stereo (fino a 24 bit/192 kHz) sia la versione surround. Anche la Boston Symphony Orchestra, nel suo shop sul sito, propone l’acquisto sia di supporti fisici che di download digitali, alcuni dei quali in alta risoluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here