Come stampare da iPhone senza AirPrint

iphone senza airprint

Ora che i dispositivi iOS sono usati sempre più spesso come strumenti anche di lavoro, è comodo poter stampare direttamente da essi senza prima trasferire i documenti a un Mac. Apple lo prevede esplicitamente e ha un suo protocollo per questo: AirPrint. Un iPhone o un iPad vedono in wireless le stampanti compatibili AirPrint e possono stampare direttamente su di esse. Ma è vero anche il contrario? Ossia: non è possibile stampare da iPhone senza AirPrint?

In realtà si può stampare da iPhone senza AirPrint, ossia “dialogando” con una stampante che non supporta il protocollo Apple. Un caso particolare sono le stampanti per cui il produttore ha creato un’app specifica che gestisce direttamente la stampa, senza passare da AirPrint. Ma più in generale, comprendendo anche le stampanti che non hanno una parte wireless, lo si può fare mettendo in mezzo un computer che faccia da ponte tra iOS e una stampante collegata via USB.

Il computer può essere un Mac o un PC Windows, serve però un software che riceva le istruzioni di stampa e il documento da iPhone e li converta opportunamente per la stampa via Windows o macOS. AirPrint a questo punto è completamente escluso dal flusso ed è per questo che si può stampare da iPhone senza AirPrint. Le opzioni più diffuse per questo tipo di stampa sono tre.

1. Printopia

Printopia è la soluzione più comunemente adottata per la stampa senza AirPrint. Si installa come un pannello delle Preferenze di Sistema e non richiede l’utilizzo di particolari app su iPhone. Bastano le funzioni di stampa di iOS.

Oltre farci stampare da iPhone senza AirPrint, il software permette alcune funzioni collegate al concetto di stampa “virtuale”. Ad esempio salva direttamente su Mac o PC, come file PDF o immagine, il risultato di una stampa invece di stamparlo effettivamente.

L’app si scarica da questo link ed è e pagamento.

2. Printer Pro

Printer Pro viene da Readdle, una software house parecchio nota in ambito iOS. Prevede la stampa da iPhone senza AirPrint ma dall’interno di un’app specifica, il che permette un doppio tipo di funzionamento. Se l’app rileva via Wi-Fi una stampante compatibile, innanzitutto, può stampare direttamente, senza passare da un computer.

Per le stampanti USB si passa invece attraverso Printer Pro Desktop, una piccola applicazione disponibile sia per macOS sia per Windows e che fa da “traduttore” come nel caso di Printopia. Non si tratta però di un pannello delle Preferenze di Sistema ma di un software autonomo.

3. handyPrint

handyPrint di Neptuning è una soluzione meno nota delle altre due ma con un suo affezionato parco di utenti. Solo Mac, però, perché non esiste in versione Windows. Recentemente si è trasformata in un’applicazione autonoma (alla Printer Pro Desktop) mentre prima era un pannello delle Preferenze di Sistema (alla Printopia).

La stampa da iPhone senza AirPrint prevede quindi solo la condivisione di una stampante collegata via USB. Sono supportate tutte le funzioni di stampa “classica” e alcune di stampa virtuale per il salvataggio di documenti su Mac.

L’app si scarica da questo link e prevede una donazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here