Adobe Magento

Adobe ha annunciato di aver stipulato un accordo definitivo per l'acquisizione di Magento Commerce. Quest'ultima, lo ricordiamo, è tra le piattaforme di commercio elettronico più utilizzate in Rete. L’accordo per l’acquisizione è di 1,68 miliardi di dollari, soggetto ad aggiustamenti del prezzo di acquisto.

L'azienda acquisita andrà ad aggiungersi alla già ricca offerta di servizi cloud di Adobe. Diventa dunque ancora più completa la piattaforma Adobe, sia B2B che B2C, con strumenti che vanno dai contenuti all’e-commerce. Si prefigura in tal modo un ecosistema che consentirà di realizzare un’esperienza web completa e integrata.

Magento si unisce a Adobe

La chiusura dell’acquisizione è prevista per il terzo trimestre dell'anno fiscale 2018 di Adobe. L’operazione di mercato è soggetta alle approvazioni normative e alle altre consuete condizioni di controllo per transazioni di questo tipo. Fino alla chiusura definitiva della transazione, ogni società continuerà a operare in modo indipendente. Dopodiché, il CEO di Magento Mark Lavelle continuerà a guidare il team di Magento come parte dell’area Digital Experience Adobe.

È presto per ipotizzare quali saranno i cambiamenti nell’offerta Magento. Di sicuro sviluppatori e amministratori si aspetteranno una profonda integrazione tra le piattaforme. La piattaforma, scritta in PHP e basata su componenti dello Zend Framework, è open source. Oltre alla soluzione Magento Commerce, attualmente è infatti disponibile anche Magento Open Source. Vedremo come proseguirà il percorso di sviluppo in tal senso.

In ogni caso Magento è ormai ben più che uno shopping cart e un CMS. Il servizio si articola in una serie di soluzioni che compongono una piattaforma molto flessibile. Piattaforma tra l’altro utilizzata anche da grandi marchi di livello globale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here