Things 3.4

Things 3 è l’ultima generazione del personal task manager che ci assiste nell’organizzare e ricordare le cose da fare. L’app di Cultured Code continua a evolversi con aggiornamenti periodici, non solo di manutenzione, ma che introducono anche nuove funzionalità. Abbiamo visto di recente la nuova opzione Mail to Things, aggiunta con l’aggiornamento 3.3.

Con il nuovo update 3.4 arriva il supporto per un sistema di link speciali che abilita tre nuove funzioni. La prima consiste nel creare collegamenti a liste e to-do dell’app. La seconda, sempre collegata alle URL speciali, è relativa alle possibilità di automazione e di inviare comandi. La terza è l’handover da altre app. Vediamole più da vicino.

Things 3.4: link, automazione e integrazione con altre app

Things ora dunque supporta un tipo speciale di URL, di link, che inizia con la stringa “things:”. Questi link speciali servono a inviare dei comandi all’app e ad accedere a contenuti di Things. È possibile ad esempio creare un link che apra la vista Today dell’app. Un link composto nel modo corretto fa aprire l’app che poi esegue la specifica richiesta.

Things 3.4Con questo meccanismo possiamo costruire link che mostrino una lista di Things o anche uno specifico to-do. Per ottenere queste URL sono disponibili nuovi comandi Copy Link sia nella versione iOS che Mac dell’app. Una volta copiato un link ben formattato, lo possiamo incollare dovunque, all’interno di Things come in altre app.

I link speciali non servono solo a visualizzare dei contenuti, possono anche attivare delle azioni. Possono essere sfruttati ad esempio per creare nuovi to-do, per eseguire ricerche e altro. Costruire link di questo tipo ci permette di creare piccole ma utili automazioni. Per chi non sente di avere la necessaria dimestichezza per comporre un link speciale, Cultured Code ha realizzato Link Builder. Si tratta di un piccolo tool online che consente di creare un link semplicemente componendo un modulo. Altrimenti, nella documentazione dell’app ci sono tutti i dettagli sui comandi supportati e su come usarli nei link. Attraverso utility di terze parti è possibile realizzare utilizzi creativi e produttivi di questi link.

Things 3.4Questo sistema apre infine la possibilità di una potente integrazione con altre app. Gli sviluppatori terzi possono infatti decidere di implementare funzioni di export e integrazione con Things. Cultured Code cita già un paio di esempi concreti. L’app di mind-mapping MindNode ora consente di esportare un progetto verso Things. Inoltre, l’app per prendere note Drafts includerà questa possibilità nella prossima versione.

Maggiori informazioni sul sito di Cultured Code.   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here