Pubblicità Facebook: ecco cosa sa di noi il social network

Facebook iphone consuma troppo

La pubblicità sui social network è il mezzo con cui indirettamente paghiamo servizi che altrimenti ci costerebbero euro veri. Spesso più che la pubblicità online in sé quello che ci disturba è la sua imprecisione: in un mondo digitale che ci assicura di adattare i servizi alle nostre esigenze, ad esempio, la pubblicità Facebook spesso non sembra poi così mirata.

È una questione di algoritmi: Facebook e compagnia ci servono pubblicità allineata a quella che è la loro visione dei nostri interessi e non è detto che questa visione sia sempre corretta. Anche solo per curiosità, scoprire cosa pensa di noi Facebook è comunque interessante. E basta un clic.

Le preferenze della pubblicità

Le nostre “preferenze relative alle inserzioni”, come le chiama Facebook, si raggiungono a questo link. Qui vediamo una spiegazione di massima della pubblicità Facebook e poi, nella sezione Interessi, un elenco di riquadri che rappresentano ciascuno un interesse che il sistema di pubblicità del social network ritiene che noi abbiamo.

fbook-1Gli interessi sono divisi in varie categorie e derivano in parte dalla nostra attività su Facebook e in parte dal modo in cui accediamo al social network. Se usiamo Gmail e macOS, ad esempio, questo viene riconosciuto dal sistema e saremo classificati automaticamente nella fascia demografica che usa Mac e il servizio di posta di Google.

Non è detto che le conclusioni di Facebook siano sempre azzeccate e possiamo essere noi stessi a non volere che ne tenga conto. Per eliminare un interesse passiamoci sopra con il mouse e clicchiamo il riquadro con la X. L’interesse più che eliminato viene ignorato da Facebook, ma all’atto pratico è la stessa cosa e non dovremmo più vedere inserzioni collegate a quell’interesse.

Chi ha già i nostri dati

Nella sezione Inserzionisti sono presenti le realtà che fanno pubblicità su Facebook e che hanno già i nostri dati, almeno l’indirizzo di posta elettronica. Possiamo averglieli dati noi, acquistando qualcosa o registrandoci a qualche servizio.

fbook-2Anche in questo caso cliccare sulla X serve a eliminare la pubblicità di quell’inserzionista, non più di questo. I dati che abbiamo ceduto restano comunque nelle mani di chi li ha registrati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO