OS X: come disabilitare il suono di avvio del Mac

imac-boot avvio del mac

Il “bing” di avvio del Mac è uno dei suoi elementi distintivi sin dalla nascita. Se però cercate “mac startup sound” su Google troverete tra i risultati suggeriti subito sia “mac startup sound mp3” sia “mac startup sound disable”, segno che il pubblico si divide tra chi ama quel suono tanto da volerne il file audio e chi lo vorrebbe del tutto eliminare. Apple ci ha portato a umanizzare il Mac e le sue funzioni e quel bing ci sembra un allegro benvenuto, in realtà è un suono di sistema nato per indicare all’avvio che l’hardware è a posto e che si può caricare il sistema operativo. In caso di guasti hardware il suono scompare o cambia in alcuni bip che hanno un loro significato preciso.

Ci sono molti motivi per voler mettere a tacere il Mac in avvio. Perché lavoriamo la sera tardi e non vogliamo disturbare i familiari, perché siamo in un open space con altre persone, perché magari il nostro è il decimo bing della mattinata in un ufficio di Mac e c’è chi se li sente tutti. Non c’è un modo semplice per disabilitare il suono di avvio, proprio perché per Apple è una funzione di sistema “travestita” da elemento dell’interfaccia utente e soprattutto perché è un suono riprodotto via firmware, non dal sistema operativo che non è ancora stato caricato in quel momento.

term-chimeSi può intervenire solo da Terminale con una specie di trucchetto: il suono a rigor di termini non si può disabilitare ma si può portare il suo livello audio a zero. Per questo dopo aver aperto il Terminale bisogna dare il comando sudo nvram SystemAudioVolume=%00 e poi premere Invio. Trattandosi di un comando da utente con privilegi elevati (si usa dire storicamente che sudo sta per “superuser do” anche se oggi non è del tutto corretto) bisogna inserire la nostra password di amministratore.

Non sempre il parametro %00 funziona e a volte va meglio %80. Per verificare che il comando abbia funzionato bisogna spegnere e riaccendere il Mac, un riavvio non basta perché non comincia tutti i controlli del Mac da zero (non è un vero spegnimento del Mac). Se poi per qualche motivo rivogliamo il suono di avvio basta usare il comando sudo nvram -d SystemAudioVolume che riporta il parametro al valore di default.

Questo è l’unico sistema per mettere stabilmente a tacere il Mac al momento dell’avvio, almeno sino a quando Apple non deciderà di cambiarlo. Impossibile? Può darsi, ma anche la barra dei menu bianca in cima allo schermo era un elemento assolutamente iconico del Mac e adesso si può configurare quasi a piacere.

CONDIVIDI

2 COMMENTI

  1. Provato con %80, %00, %01, ecc. ecc.
    Purtroppo non va. Naturalmente ho provato spegnendo ogni volta e non riavviando.
    Tutto questo con El Capitan su Pro retina comprato un mese fa.
    Altre alternative?
    Grazie

    • Ciao Cesare.
      Come alternative ne ho due, di cui una poco praticabile e l’altra più sensata. Quella che non mi sento di consigliare è provare le 256 combinazioni del parametro in esadecimale, da %00 a %FF, fino a che non funziona. Ma fare 256 riavvii con spegnimento del Mac…

      La seconda strada è usare un misto di shell del Terminale e AppleScript. All’indirizzo https://github.com/teored90/nobootsound c’è tutto l’occorrente, da scaricare come file Zip (con il pulsante in alto a destra) e scompattare in una cartella, ad esempio per comodità sulla Scrivania. La pagina di GitHub mostra già le informazioni su come installare gli script, in sintesi da Terminale ci si porta nella cartella con i file e si dà il comando sudo sh install.sh (per disinstallare invece è sudo sh install.sh –u).

      L’approccio usato dagli script è diverso dal nostro. Si tratta di due script che si attivano uno al logout dal sistema e l’altro al login. Il primo silenzia del tutto il Mac come se premessimo il tasto Mute e il secondo ripristina l’audio al login come se lo premessimo di nuovo. Queste due operazioni vengono svolte con un comando AppleScript richiamato via shell del Terminale.

      Quando spegniamo il Mac eseguiamo implicitamente un logout e quindi il computer viene “ammutolito”. All’avvio successivo resta muto fino a quando non eseguiamo il login, cosa che avviene dopo i controlli del firmware che sono associati al suono di avvio. Così il gioco è fatto.

      Il limite di questo sistema è che in linea teorica un update di OS X potrebbe non farlo più operare correttamente se modificasse il funzionamento degli elementi su cui si basa.

LASCIA UN COMMENTO