iPhone X e iPhone 8: tutte le novità svelate da un dipendente Apple

iPhone x

In queste ore che precedono il lancio ufficiale dei nuovi dispositivi iOS circola liberamente, purtroppo per Apple, una versione GM (Gold Master, quindi quasi definitiva) di iOS 11 che era destinata solo agli sviluppatori. A quanto pare deliberatamente: un dipendente Apple avrebbe segnalato a blogger e magazine il link a cui scaricarla. Con il risultato che è stata effettivamente scaricata e analizzata per trarne indicazioni su come saranno i nuovi iPhone, primo fra tutti l'attesissimo iPhone X.

Di norma le indicazioni tratte dalle versioni per sviluppatori di iOS vanno sempre prese con un minimo di attenzione, ma in questo caso siamo talmente a ridosso del lancio che ben difficilmente le anticipazioni saranno smentite.

Innanzitutto, le denominazioni. I nuovi smartphone dovrebbero chiamarsi iPhone X il modello di punta e iPhone 8 quello più tradizionale. Quindi non, rispettivamente, iPhone 8 e iPhone 7s. La scelta appare influenzata da considerazioni di marketing e di mercato: il nome iPhone X ricorda che siamo al decennale dell'iPhone, chiamare iPhone 8 quelli che dovevano essere 7s evita che in confronto al nuovo modello sembrino versioni con poco di nuovo.

Oltre allo schermo OLED, la novità principale di iPhone X sarà il riconoscimento facciale, che dovrebbe chiamarsi Face ID. iOS 11 contiene un'animazione che viene probabilmente mostrata agli utenti per far "imparare" a iPhone X il volto che dovrà autorizzare lo sblocco. Paiono confermate quindi le voci che vedono la scomparsa di Touch ID per l'impossibilità di integrare un sensore sotto lo schermo.

Altre caratteristiche di iPhone X dovrebbero essere un processore A11 a sei core, la ripresa video 1080p a 240 fps e 4K a 24 e 60 fps, un display OLED iPhone True Tone da 1.125 x 2.436 pixel e il supporto a emoji animati tridimensionali che interpretano le espressioni di chi sta usando lo smartphone.

Insieme ai nuovi iPhone dovremmo vedere il lancio delle nuove generazioni di AirPods, Apple Watch e Apple TV. Per gli auricolari cambia poco, Apple TV dovrebbe supportare il video 4K mentre Apple Watch 3 dovrebbe essere finalmente dotato di connettività LTE. Ma sapremo tutto fra poche ore, domani.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here