iPad mini 4, concentrato di potenza

iPad mini 4
Integrato il medesimo processore A8 dell'iPad Air 2
iPad mini 4
Integrato il medesimo processore A8 dell'iPad Air 2

Tra le numerose novità presentate da Apple, l’iPad mini 4 non ha certo trovato un posto di primo piano. Il vice president Phil Schiller l’ha “liquidato” piuttosto rapidamente dicendo che è un’evoluzione di gamma che essenzialmente ha visto l’introduzione del medesimo processore A8 presente nell’iPad Air 2, aggiungendo così notevole potenza al tablet più piccolo (l’incremento è del 30%, secondo le stime Apple)

iPad mini 4
La nuova fotocamera ha risoluzione da 8 Mpixel

In realtà, di novità ce ne sono diverse altre a partire dalla riduzione dello spessore (è passato da 7,5 mm a 6,1 mm) e del peso (da circa 331 a circa 299 g), del supporto del protocollo Wi-Fi 802.11ac e del miglioramento della risoluzione della fotocamera, che usa ora un sensore da 8 Mpixel (prima era da 5 Mpixel) e può riprendere filmati a 1080p. Nessuna novità invece in relazione allo schermo, che rimane un Retina da 7,9” con risoluzione da 2.48x1.536 pixel.

L’arrivo dell’iPad mini 4 ha comportato l’eliminazione dal listino dell’iPad mini 3, mentre è rimasto l’iPad mini 2, il cui prezzo parte ora da 299 euro. L’iPad mini 4 ha invece un prezzo base di 399 euro per il modello Wi-Fi con 16 GB, si sale a 499 euro per il 64 GB e si arriva a 599 euro per il 128 GB. Per i modelli Wi-Fi + Cellular bisogna aggiungere 120 euro all’equivalente configurazione solo Wi-Fi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO