Il MacBook non si carica? Se dipende dal cavo USB-C, Apple lo sostituisce

Cavo USB-C MacBook

Apple ha avviato un nuovo programma di sostituzione: l’oggetto è il cavo USB-C dei MacBook. La società ha infatti riscontrato che alcuni dei cavi in dotazione con i computer prodotti sino a giugno del 2015 potrebbero non funzionare in modo corretto a causa di un problema di progettazione. Come risultato, se connesso a un cavoUSB-C guasto, il MacBook potrebbe caricarsi a intermittenza o addirittura non caricarsi del tutto.

Per stabilire se il cavo del proprio computer è (o potrebbe essere) interessato dal problema si deve verificare se a fianco della dicitura “Designed by Apple in California. Assembled in China” è riportato un numero di serie o meno. Se il numero non è presente il cavoUSB-C poterebbe essere difettoso.

Apple informa che fornirà gratuitamente un nuovo cavo di ricarica USB-C riprogettato a tutti i clienti idonei. Questo programma copre inoltre i cavi di ricarica USB-C di Apple venduti come accessori standalone. Entro la fine di febbraio 2016, Apple invierà un nuovo cavo ai proprietari di MacBook che hanno indicato un indirizzo postale valido durante la procedura di registrazione del prodotto o l’acquisto presso l’Apple Online Store.

Tutti gli altri proprietari di MacBook idonei a ricevere un nuovo cavo di ricarica USB-C dovranno utilizzare la procedura di sostituzione indicata sul sito di supporto di Apple.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO