Il dollaro più forte fa lievitare i prezzi dei MacBook

Come solitamente succede in occasione di ogni annuncio di prodotto, ieri Apple ha chiuso i suoi store online per riallestire le sue vetrine. Purtroppo, però, alla loro riapertura, oltre a presentare le varie novità, i negozi hanno mostrato anche un ritocco verso l’alto dei listini, in particolare della gamma MacBook.

Si tratta di un aumento variabile da 100 a 220 euro volto a fronteggiare la debolezza dell’euro nei confronti del dollaro. Così, per esempio il prezzo base del MacBook Air da 11” è salito da 933 euro a 1.029 euro, mentre quello del MacBook Pro retina è cresciuto da 1.329 a 1.499 euro. Il rincaro più importante lo ha avuto il top di gamma che è passato a 1.829 a 2.049 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here