Google I/O 2017: le novità per gli utenti iOS

L'evento Google I/O è quello in cui la casa di Mountain View mostra le sue novità del prossimo futuro agli sviluppatori. Ovviamente è in buona parte incentrato su Android, la gamma delle applicazioni e dei servizi di Big G è però così ampia che alcune delle nuove funzioni interessano anche gli utenti iOS.

Ad esempio, chi non usa almeno un po' Gmail? Per la sua app collegata al servizio di posta elettronica Google ha introdotto la funzione Smart Reply: suggerisce una risposta "ideale" in base al contenuto del messaggio stesso e alle nostre abitudini di scrittura. Per chi usa Google Foto la novità è invace a funzione di Suggested Sharing, che riconosce le persone presenti in una foto che abbiamo scattato e ci suggerisce di condividere con loro l'immagine.

La vera novità di rilievo è il debutto di Google Assistant su iOS: l'assistente vocale di Google ora fa concorrenza diretta a Siri, quindi, ma per noi la notizia è relativa in quanto la nuova app Google Assistant non è stata (ancora) rilasciata in Italia.

smart-reply-googleiOS a parte, e in attesa delle novità di Apple, Google si è data parecchio da fare nel campo della realtà virtuale e aumentata. Sinora il suo progetto Daydream interessava poco gli utenti della Mela in quanto basato su smartphone Android, ora però Google ha annunciato lo sviluppo di visori del tutto autonomi.

Prodotti da aziende come HTC e Lenovo, questi nuovi visori per realtà virtuale non dovranno nemmeno essere collegati a un computer perché conterranno tutto il necessario (elettronica, display, ottiche, sensori di posizionamento...) e potranno rilevare i movimenti di chi li indossa senza calibrazioni con dispositivi esterni.

Nel campo invece della realtà aumentata Google ha studiato un sistema di posizionamento indoor denominato Visual Positioning Service. Usando la fotocamera di uno smartphone e identificando elementi chiave, già riconosciuti precedentemente, dell'ambiente in cui ci troviamo, VPS riesce a definire la nostra posizione. Il sistema sarà integrato in futuri aggiornamenti di Google Assistant e Google Foto, quindi potremmo trovarlo anche su iOS.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here