Fotoritocco: come creare l’effetto luce soffusa

Tips & tricks –

Il tips, estratto dal libro Adobe Photoshop CS5, scritto dal grafico professionista Luca Bertolli, vi illustra la procedura passo-passo per dotare le vostre foto di un’ambientazione fiabesca.

Questo articolo è un estratto del numero di febbrario di Applicando, disponibile anche in versione iPad.

Vediamo come realizzare con Photoshop CS5 un effetto molto semplice, che potrete usare sulle vostre
foto anche in maniera del tutto automatizzata. Stiamo parlando dell’effetto
luce soffusa, un effetto molto suggestivo perché cala le immagini in
un’ambientazione che sembra quasi fiabesca. Questo tips è parte del libro Photoshop CS5 - Fotoritocco creativo, del grafico professionista Luca Bertolli, edito da Edizioni FAG e con un costo di 36 euro.

Per
ottenere questo effetto in fase di scatto della foto, i fotografi usano particolari
filtri. Tuttavia con Adobe Photoshop CS5 è possibile ottenere con pochi passaggi
lo stesso effetto, con in più la possibilità di regolarne l’intensità. Questo
particolare sistema di fare le foto o di ritoccarle in seguito è utilizzato
soprattutto dai fotografi che fanno foto per i matrimoni. Questo perché fa
brillare in modo particolare l’abito bianco della sposa, che sembrerà quasi una
fata. Per seguire questo capitolo, potete usare qualunque foto, meglio se di
una ragazza, poiché questo effetto si adatta maggiormente al genere femminile
che a quello maschile, a meno che non si tratti, come detto, di foto di un
matrimonio dove la sposa e lo sposo vengono ripresi insieme.

Prima di
cominciare, vediamo la foto che abbiamo scelto. Nella figura 1 potete osservare
una graziosa ragazza dai capelli scuri, con un cappello bianco e uno sguardo
che già di suo sembra perso nei sogni. Con l’effetto luce soffusa sembrerà
davvero uscita da un sogno.

Figura 1

Luce soffusa

Per
ottenere questo effetto faremo uso di un filtro e dei metodi di fusione dei
livelli che permettono di ottenere risultati molto particolari, come avremo
modo di vedere in questo libro. Per prima cosa partiremo duplicando il livello
Sfondo. Andate nel menu Livello e selezionate l’opzione Duplica
livello
, chiamandolo, nella finestra che appare, Luce soffusa. Nella
palette Livelli fate clic sul livello Luce soffusa per
selezionarlo. Andate nel menu Filtri e, dal sottomenu Altro,
selezionate Accentua passaggio.

Come è
possibile vedere nella figura 2, questo filtro genera un’immagine
grigiastra con i bordi molto accentuati. Saranno proprio questi bordi che una
volta trattati opportunamente creeranno l’effetto. Nella casella di testo Raggio
impostate l’effetto a 10 pixel. Questo valore, come anche altri che
vedremo in seguito, va regolato in base alla risoluzione dell’immagine; qui la
foto che stiamo usando è di 2.400 x 2.700 pixel. Anche se è bene tenere conto
di questo, non è necessario essere precisi: entro certi limiti è possibile
regolarne l’intensità in seguito, agendo sull’opacità del livello Luce soffusa.
Per concludere questa operazione fate clic sul pulsante OK per applicare
il filtro.

Figura 2

Sempre
con il livello Luce soffusa selezionato, andate ora nel menu Immagine e,
dal sottomenu Regolazioni, selezionate Inverti, che provvederà a
creare il negativo del filtro applicato prima, spostando l’effetto di bagliore
all’esterno. Per terminare il lavoro, andate nella palette Livelli e
selezionate dal menu l’opzione Luce soffusa: magicamente vedrete calare
la nostra modella dentro a una fiaba, come mostrato nella figura 3.

Figura 3

A seconda
del tipo di foto, l’effetto potrebbe risultare troppo forte, dando quasi un
effetto di sfocatura. Come dicevamo, per attenuarlo è sufficiente agire
sull’opacità del livello Luce soffusa. Selezionatelo nella palette Livelli e
nel campo di testo Opacità scrivete il valore più adatto (di solito
l’80% è sufficiente per mettere a posto le cose). Per rendervi bene conto
dell’effetto che produce questa operazione, vi consigliamo
di disattivare e riattivare il livello Luce soffusa.

Nota: Se non avessimo creato il negativo del filtro
Accentua passaggio, avremmo ottenuto esattamente l’effetto contrario, ossia un maggior
contrasto dei contorni delle immagini. Memorizzate questa possibilità, potrebbe
tornarvi utile in altri tipi di elaborazione.

Anche nel nostro caso l’effetto è effettivamente troppo forte:
provvediamo dunque a ridurlo regolando come detto l’Opacità del livello Luce
soffusa. Nella figura 4 potete osservare l’effetto finale.

Figura 4

Nel numero di Applicando di febbraio, in edicola o acquistabile sull'iTunes App Store in versione iPad, potrete inoltre scoprire come applicare questo effetto a più
fotografie in modo del tutto automatico, creando l'azione “Luce
soffusa”. Troverete anche come usare le azioni in generale e come applicarle tramite
operazioni batch
affinché abbiano effetto su più immagini automaticamente. Scoprirete poi
come usare i Droplet, mini programmi che consentono di utilizzare rapidamente
le azioni e che possono essere integrati all’interno di flussi di lavoro per velocizzarli.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here