Sarà la prima auto a integrare il sistema CarPlay di Apple in modalità wireless la nuova BMW Serie 5 berlina, la cui uscita è annunciata per febbraio 2017. E non è di certo questa l’unica dotazione tecnologica del nuovo modello (settima generazione) della casa produttrice di Monaco di Baviera: tralasciamo naturalmente gli aspetti prettamente automobilistici e diamo un’occhiata a quelli legati all’integrazione con sistemi informatici e d’intrattenimento.

BMW Serie 5

Come optional la vettura è dotata di uno schermo ad alta definizione da 10,25 pollici per la gestione dei vari sistemi di navigazione, intrattenimento e controllo, e l’interazione può avvenire attraverso l’iDrive Controller o i gesti (rilevati da un sensore 3D), la voce (con l’assistente vocale) e il contatto diretto. La nuova Serie 5 è fornita anche dell’ultima generazione del BMW Head-Up Display che proietta le informazioni principali sul parabrezza con una superficie di visione di 800 x 400 pixel. Dal punto di vista audio, con gli optional possiamo arrivare in territori hi-end, con un sistema surround di Bowers & Wilkins con tweeter con cupola in diamante e potenza totale di 1.400 Watt.

BMW Serie 5

Anche per l’integrazione con smartphone e tablet si è ai massimi livelli: è possibile infatti ordinare la vettura con superficie a ricarica induttiva wireless, per i telefoni e gli accessori compatibili con tale tecnologia: per gli altri, viene offerto un guscio originale BMW. Sempre a richiesta è possibile dotare la nuova BMW Serie 5 di un hotspot W-Fi per collegare a Internet in LTE fino a dieci dispositivi. E naturalmente per gli utenti con device Apple c’è l’integrazione wireless di CarPlay sullo schermo con controlli touch e mediante l’iDrive Controller. In questo campo e con questa vettura,  BMW diventa il primo costruttore automobilistico a offrire il supporto per il sistema CarPlay di Apple senza la necessità di una connessione cablata.

BMW Serie 5

L’integrazione con sistemi informatici della nuova Serie 5 di BMW si estende anche ad altri ambiti mediante le piattaforme BMW Connected e Open Mobility Cloud. Inoltre, anche questa una prima volta sul mercato, l’integrazione di Microsoft Exchange consente agli utenti di Microsoft Office 365 di collegarsi al server al server per le mail, gli appuntamenti e i contatti.

LASCIA UN COMMENTO