Apple progetta i pagamenti da persona a persona con l’iPhone

pagamento da persona a persona soldi

Sono già in fase avanzata le trattative con le banche per estendere le potenzialità di Apple Pay e arrivare a consentire i pagamenti da persona a persona tramite iPhone.

Lo sostiene il Wall Street Journal, che come riprova di questa affermazione cita quale fonte persone coinvolte nelle trattative stesse. Si cautela però subito dicendo che non è previsto che si giunga a un servizio effettivo a breve, anche se comunque poterebbe arrivare nel 2016. Secondo il quotidiano, sarebbero già parte dell’iniziativa banche del calibro di JP Morgan Chase, Capital One, Wells Fargo e US Bancorp.

Sebbene non sia prevista l’entrata in funzione a breve dei pagamenti da persona a persona, la possibilità di avere una transazione diretta da un account a un altro rinnova sicuramente l’interesse su una proposta, quella appunto del pagamento tramite smartphone, che sinora non ha avuto la diffusione che si aspettavano non solo a Cupertino, ma anche presso aziende cone eBay o Google che già da qualche anno hanno attivato servizi concorrenti.

D’altro canto, secondo quanto riporta il Wall Street Journal, le banche che aderiscono all’iniziativa non avrebbero alcun ritorno finanziario dalla singola transazione ma farebbero solo da abilitatori. A trarne il maggiore vantaggio sarebbe perciò Apple che potrebbe fare affidamento su un’ulteriore stimolo per l’acquisto dell’iPhone.

 

LASCIA UN COMMENTO