Adobe Document Cloud, i PDF si firmano sull’iPad

Adobe Document Cloud

Adobe ha portato nel cloud anche Acrobat. Più in generale, la società ha creato online una piattaforma per la gestione globale di documenti. Tale piattaforma si chiama Document Cloud e va a completare l’offerta già costituita da Creative Cloud e Marketing Cloud. E come queste due proposte sarà disponibile a fronte del pagamento di un canone mensile. I dettagli commerciali non sono ancora stati totalmente chiariti: si sapranno in dettaglio fra qualche settimana, quando Document Cloud sarà accessibile. Per il momento si sa solo che il servizio negli Stati Uniti costerà 15 dollari al mese.

All’atto dell’annuncio, Adobe ha voluto chiarire gli obiettivi alla base di questa nuova proposta: semplificare e rendere più organizzata la gestione documentale di tutte quelle realtà, in primis le istituzioni pubbliche, che tradizionalmente si trovano a dover gestire un grande quantitativo di documentazione cartacea. A queste realtà, Adobe intende offrire una gamma di servizi online integrati che gli permettano di creare documenti, revisionarli, approvarli, firmarli ed eventualmente tracciarne il percorso se devono essere distribuiti.

Un particolare accento è stato messo sulle funzionalità mobili che caratterizzeranno Document Cloud. Adobe ha soprattutto parlato delle due applicazioni iOS Acrobat Mobile e Fill&Sign: la prima prevede un’ampia gestione dei documenti PDF da iPhone e iPad (l’applicazione è stata completamente riscritta per sfruttare al meglio le caratteristiche dei dispositivi touch), mentre la seconda consente di apporre la firma digitale ai documenti tramite smartphone o tablet.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here