Come trasformare in file i negativi e le diapositive da 35 mm

PhotoMaker 3.0

PhotoMaker 3.0 è una soluzione che potrebbe interessare gli appassionati di fotografia di più lungo corso: consente infatti di convertire in formato digitale negativi e diapositive. Il dispositivo è compatibile con PC e Mac e include il software di photo editing.

PhotoMaker 3.0 consente la digitalizzazione di 7 tipologie di pellicola, mediante l’impiego di diversi inserti e specifici adattatori. Supporta diapositive e negativi 35 mm, 127, 126 KPK e 110, e fotogrammi di filmati 8 mm e Super 8.

La scansione avviene con una procedura semplice e rapida e la soluzione è anche autonoma. Può infatti salvare le immagini digitali nella memoria interna (massimo 40) o, opzionalmente, su schede SD/SDHC. Con il cavo adatto (che però non è incluso) è anche in grado di visualizzare le fotografie sul televisore.

PhotoMaker 3.0, dai negativi al digitale

La procedura è semplice: basta caricare la pellicola con l’adattatore opportuno e premere un tasto. La scansione avviene anche in maniera veloce: 3 secondi per diapositiva, dichiara il produttore.

PhotoMaker 3.0 può essere collegato a qualsiasi PC Windows o Mac per scaricare le immagini. Queste vengono comunque salvate nella memoria interna oppure direttamente in una scheda di memoria SD/SDHC.

Quindi l’operatività è stand-alone e non è richiesto necessariamente il computer. Nel caso si preferisca utilizzarla, anche la scheda SD/SDHC è però opzionale e non è inclusa nella dotazione.

Le scansioni vengono salvate in formato Jpeg, con una risoluzione di 20 megapixel. È poi possibile usare il software in dotazione per migliorare e correggere le immagini, anche automaticamente.

La versione aggiornata presenta uno schermo Lcd migliorato.

Maggiori informazioni su PhotoMaker 3.0 sono disponibili sul sito Avanquest.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here