XPress 6 sempre più vicino?

Quark prosegue a rilento, ma lascia trapelare qualche dettaglio in più

Quark non ha ancora definito una data precisa per il rilascio della versione 6 del suo impaginatore, e nel frattempo le informazioni dalla casa di Denver arrivano sui canali di informazione a ritmi tutt'altro che serrati.

La software house ha appena reso noto che XPress 6 includerà la funzione "layout spaces", per raccogliere, gestire e assemblare le pagine di stampa e per il web condividendo tra i vari layer componenti come i fogli stile, i colori, la sillabazione e permettendo di sincronizzare i testi in tutti i punti dello stesso progetto.

Sarà possibile generare il formato Pdf direttamente dall'interno dell'applicazione e non più passando da Acrobat Distiller, e verrà offerto il supporto per lo spazio colore DeviceN.
Un nuovo tab Layer nella finestra di stampa permetterà di gestire l'output dei vari livelli; le tabelle sono state riviste e potenziate aggiungendo la possibilità di link fra testo e tabella, oltre che fra tabella e tabella.
Tutti gli elementi di un documento per la stampa potranno facilmente essere usati anche sul web grazie a pratici strumenti di conversione, e il contenuto sarà "taggabile" come Xml senza dover creare un Dtd (Document Type Definition).

La nuova interfaccia del programma sarà più razionale e riorganizzata per accogliere i cambiamenti dei menu contestuali, gli annulla multipli e una lista di azioni annullabili, alla stregua dei programmi di Adobe. Altri dettagli già resi noti in passato riguardano la possibilità di poter visualizzare le anteprime delle immagini a piena risoluzione, mentre un elemento nuovo è la compatibilità di XPress con Mac OS X 10.2 o superiore. Altro "dettaglio" si nota per la politica di vendita/aggiornamento: tutti coloro che passeranno a XPress 5 riceveranno la versione 6 gratuitamente, ma c'è tempo solo fino al 16 aprile per aderire all'offerta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here