Virtual Game Station torna in gioco

Connectix vince il secondo round contro Sony

San Francisco (California). Una Corte di appello statunitense ha dato a Connectix la possibilità di produrre e vendere Virtual Game Station, l'emulatore di PlayStation della Sony. Quest'ultima aveva precedentemente citato Connectix in giudizio chiedendo - e ottenendo - che la VGS fosse ritirata dal commercio.
Secondo la Corte (qui la sentenza) Connectix ha diritto a lavorare sul codice della PlayStation e ricavarne un prodotto di emulazione. Connectix ha dichiarato che avrebbe rimesso in vendita il suo VGS direttamente dal suo sito entro poco tempo.


Ritorna alla pagina precedente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here