Vi manca Freehand MX? Potete ancora usarlo…

Nella transizione da Macromedia ad Adobe alcuni prodotti sono stati "vittime collaterali" di una normale evoluzione tecnologica. Freehand MX è stato forse quello per cui si sono scatenati più dibattiti, dato che aveva una nutrita schiera di utenti affezionati che non gradivano il passaggio più o meno forzato ad Illustrator (che ormai ha anch'esso una sua lunga storia).

Il risultato è che Freehand MX non è propriamente scomparso. Come prodotto ufficialmente supportato da Adobe ovviamente sì, anche se la pagina del prodotto esiste ancora, ma continua a vivere una sua vita da - come si usa dire - abandonware che volendo si può ancora eseguire. Si tratta di una scelta tra lo sperimentale e il nostalgico, ma è una strada percorribile.

Chi voglia provare deve procurarsi prima la versione demo di Freehand MX e il posto migliore per farlo è il forum degli appassionati del software. La versione demo a un certo punto andrebbe registrata altrimenti smette di funzionare, però la registrazione in teoria non è possibile perché Adobe ha disattivato i server che la eseguono. In pratica invece la registrazione si può completare e proprio Adobe spiega come fare e con quali codici.

In questo modo si può eseguire Freehand MX su un vecchio Mac (non oltre Snow Leopard, dato che Freehand è un'applicazione PowerPC). O magari su un Mac anche nuovo usando una macchina virtuale Windows e la relativa versione di Freehand.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here