Nest sicurezza

Nest, l’azienda produttrice di soluzioni per l’energia e la sicurezza per la casa che da poco ha iniziato a distribuire i suoi prodotti anche in Italia, ha aggiunto un ulteriore livello di sicurezza alla propria piattaforma mediante l'introduzione della funzione di autenticazione a due fattori.

I dispositivi intelligenti e connessi della smart home aggiungono innumerevoli funzionalità per il comfort della nostra casa ma purtroppo, come sappiamo bene dalle notizie di cronaca, all’innovazione tecnologica si accompagnano inesorabili e inevitabili i tentativi di violazione, da parte di organizzazioni e soggetti malintenzionati, di siti web, di caselle email, di account social, di reti Wi-Fi e così via. Le reti, i dispositivi e gli account domestici non sono immuni da tali rischi. Anzi, è spesso proprio nel focolare domestico, anche e ormai soprattutto in quello digitale, che conserviamo i nostri dati più privati e riservati, che possono far gola ai pirati informatici.

In generale, la sicurezza totale e assoluta è probabilmente fuori dalla nostra portata, ma è possibile fare qualcosa quantomeno per ridurre i rischi. L'autenticazione a due fattori è un metodo di autenticazione utilizzato da molte piattaforme per accrescere il livello di sicurezza degli account: funziona, in via generale, aggiungendo un livello di verifica aggiuntivo alla fase in cui l’utente si identifica mediante la classica coppia di nome utente e password.

Nel caso di Nest, dopo aver attivato l'autenticazione a due fattori, al primo accesso all'account Nest l’utente, oltre a identificarsi digitando l’indirizzo email e la password, riceve un SMS con un codice di verifica. Una volta inserito il codice può accedere al proprio account. L’opzione per attivare la verifica in due passaggi è raggiungibile nell'app Nest ed è necessario effettuare un nuovo accesso dopo averla abilitata.   

Maggiori informazioni sul sito dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here