Schermo iPhone rotto e non riparato da Apple? La garanzia resta valida

schermo iphone

Buone notizie per chi purtroppo si trova spesso con uno schermo iPhone rotto e preferisce farlo riparare da qualche terza parte che non sia Apple o riconosciuta da Apple. La casa di Cupertino dovrebbe aver cambiato le sue procedure riguardanti proprio le riparazioni "indipendenti", che sinora invalidavano la garanzia dell'iPhone e che quindi costringevano a pagare il prezzo pieno per qualsiasi intervento.

Un memo Apple pubblicato da 9to5Mac indica invece che i tecnici degli Apple Store e dei Service Provider autorizzati possono procedere alle riparazioni in garanzia anche se rilevano che il display dell'iPhone su cui devono intervenire è stato riparato o sostituito in maniera "libera". Uno schermo iPhone rotto e riparato in "low cost" non dovrebbe più quindi essere un freno per i tecnici autorizzati.

A patto però - ovviamente - che il problema che i tecnici Apple devono affrontare non sia legato proprio al display "aftermarket" o alla procedura di riparazione avvenuta fuori dal loro controllo. In questo caso la garanzia non vale e si paga la riparazione a prezzo pieno. Analogamente, se il display non-Apple (o la procedura seguita da un tecnico non autorizzato per sistemare lo schermo iPhone rotto) impedisce di eseguire in maniera corretta un qualsiasi intervento, questo può essere rifiutato o fatto pagare a prezzo pieno, ossia fuori garanzia.

Apple aveva comunque già provveduto ad abbassare i costi della riparazione "autorizzata" di uno schermo iPhone rotto, che per chi ha il piano di copertura AppleCare+ costa solo 29 euro. In questi l'appeal delle terze parti "low cost" è molto minore, per non dire inesistente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here