Ritorna il dock

Se il portatile diventa “fisso”

Ricordate il PowerBook Duo? E il DuoDock? Se non siete dei novellini della piattaforma Apple sapete di cosa stiamo parlando: altrimenti ve lo spieghiamo. Il Dock era uno strumento per far diventare il portatile un computer da tavolo: lo sia alloggiava nella feritoia e si disponeva di tutto ciò di cui si aveva bisogno (porte di espansione, uscita per il monitor che a quel punto poteva comodamente essere appoggiato sul dock, e poi si aveva a disposizione anche un bel lettore di floppy disk). A casa dunque il portatile si comportava come un qualunque altro desktop dell'epoca, col vantaggio che lo si poteva staccare per portarselo via, in qualsiasi momento.
Il dock è tornato: per i possessori di PowerBook, Mobility Electronics ha infatti annunciato il lancio del nuovo EasiExpansion T35 PowerBook.
L'unità di espansione mette a disposizione cinque nuovi alloggiamenti (tre per unità da 3,5 pollici e due per unità da 5,25 pollici), tre slot PCI e due porte USB; il collegamento tra PowerBook e unità di espansione avviene via PC Card e cavo Split Bridge (una tecnologia 100 volte più veloce di una comune USB). A quel punto al dock si possono collegare un bel monitor e una tastiera tradizionale. Il prezzo è di 599$.



Ritorna alla pagina precedente

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here