Per un pugno di dollari

L’abilitazione delle schede Wi-Fi "n" sarà a pagamento

E' un po' di tempo che i computer Apple con processore Core 2 Duo vengono distribuiti con schede Wi-Fi già pronte per il protocollo di nuova generazione 802.11n, non ancora ratificato come ufficiale ma ormai vicino all'approvazione definitiva. L'applicazione System Profiler di queste macchine, però, rileva la scheda ancora come 802.11g e ci si aspetta da un momento all'altro che Apple rilasci un aggiornamento firmware che le sblocchi.

Questo aggiornamento arriverà, confermano da Cupertino, ma per non inciampare nel Sarbanes-Oxley Act americano (una legge che impedisce che si possano aggiungere funzionalità inedite a prodotti che ne erano originariamente privi) Apple si trova costretta a venderlo, come se si trattasse di un upgrade, alla cifra simbolica di 1,99 dollari.

Ovviamente nulla vieta di tenersi la scheda in versione 802.11g e vale anche la pena segnalare che chi compra una nuova base AirPort Extreme si trova l'update incluso nel prezzo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here