iMac applicazioni mac

Si è tanto speculato ultimamente sull’attenzione dedicata da Apple quasi esclusivamente ai dispositivi cosiddetti post-Pc, principalmente agli iPhone, e su una gamma di Mac, soprattutto per quel che riguarda i desktop, dalle cadenze di aggiornamento con tempi dal lungo al lunghissimo: ora la nebbia che sembrava avvolgere il destino di alcuni computer desktop della Mela pare iniziare a diradarsi, almeno per quel che riguarda iMac e Mac Pro. A renderlo noto è TechCrunch, in un servizio che riporta le dichiarazioni fatte a un ristretto gruppo di giornalisti da tre alti dirigenti Apple e volti noti dei keynote dell’azienda: Phil Schiller, Senior Vice President of Worldwide Marketing, Craig Federighi, Senior Vice President of Software Engineering, e John Ternus, Vice President of Hardware Engineering.

Vedremo nuovi iMac, migliorati e potenziati, entro quest’anno, ha detto Phil Schiller ai reporter presenti all’incontro, in configurazioni che potrebbero risultare interessanti anche per gli utenti professionisti, quelli che tradizionalmente si rivolgono ai Mac Pro. Sempre più, negli ultimi anni, anche gli utenti “Pro” si sono affidati agli iMac, un po’ per la crescita di prestazioni dell’all-in-one della Mela, un po’ oggettivamente per la snervante attesa di un aggiornamento della gamma Mac Pro. La strategia di Apple per il futuro vede ancora un ruolo chiave sia per iMac sia per Mac Pro, a quanto pare dal reportage di TechCrunch.

Apple non si è sbilanciata su quali potenziamenti verranno introdotti nella nuova generazione di iMac che vedrà la luce quest’anno, né quando esattamente usciranno, entro l’anno, ma ha confermato di essere al lavoro sull’aggiornamento della linea. Forse questo riuscirà a placare l’impazienza dei molti che giù iniziavano a sbirciare verso la sponda “avversaria” dell’universo informatico…

E soprattutto, la domanda delle domande: ad Apple il Mac interessa ancora? Su questo Schiller ha rassicurato i giornalisti che il Mac avrà ancora un lungo e importante futuro in Apple e che l’azienda continuerà a investire fortemente sul Mac. Speriamo che i fatti facciano seguito in tempi rapidi alle dichiarazioni.         

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here