Come funziona Night Shift su macOS 10.12.4

nuovi MacBook Pro 2016 touch bar

Il Mac sta per ereditare un’altra funzione da iOS: si tratta di Night Shift, che a un anno circa dall’integrazione in iPhone e iPad approderà sui grandi schermi dei Mac con la prossima versione 10.12.4 di macOS. Il principio di funzionamento è il medesimo: troppa luce azzurra influisce negativamente sull’organismo, con Night Shift la tonalità cromatica dei display si “riscalda” eliminando appunto le frequenze luminose troppo elevate.

Ora che macOS 10.12.4 è nelle mani dei beta tester sappiamo anche come la funzione si attiverà da Mac. Come alcune funzioni che iOS ha nel Control Center, Apple ha pensato di integrare in macOS Night Shift posizionando un cursore nel pannello laterale delle notifiche, per la precisione nella sezione Oggi.

night-shiftIl cursore permette di attivare manualmente la nuova funzione e va “scoperto” trascinando il pannello verso il basso con il mouse o la trackpad. Il funzionamento migliore di Night Shift però è quello automatico, in cui la funzione si attiva e disattiva da sola in base a un orario specificato oppure alle ore di alba e tramonto per come macOS le rileva online.

Queste impostazioni si trovano nel pannello Monitor delle Preferenze di Sistema, dove si troverà una sezione dedicata. Qui è possibile anche definire la temperatura colore del display, attraverso un cursore.

ight-shift-2Chi non può aggiornare a macOS Sierra può comunque avere le stesse funzioni di Night Shift usando l’utility f.lux, che offre anche maggiori opzioni di personalizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here