Microsoft aggiorna Office per Mac 2011. Ma anche 2008 e 2004

Disponibile il preannunciato Service Pack 1 che nell’ultima versione della suite aggiunge a Outlook la sincronizzazione con i servizi del Mac OS. Corposo l’upgrade per Office 2008, che migliora la compatibilità tra PowerPoint per Mac e per Windows e introduce il supporto per SkyDrive.

Secondo
programma, Microsoft ha reso disponibile il primo service Pack per la versione
2011 della sua suite Office per Mac. Anticipato la
scorsa settimana
, questo aggiornamento, che è contraddistinto dalla
numerazione 14.1.0, raccoglie una serie di aggiustamenti alla sicurezza e
rivede il software in alcune sue parti per migliorare la stabilità.

La
novità più rilevante è comunque l'introduzione in Outlook del supporto alla
sincronizzazione dei servizi del Mac OS X, che consente ora di sincronizzare i
contatti, il calendario, le attività e le note di Outlook con le altre
applicazioni.

Un
po' inaspettato giunge invece il corposo aggiornamento (circa
227 MB) di Office 2008 per Mac (che arriva così alla versione 12.2.9). Anche in questo caso Microsoft intende
tappare alcune falle nella sicurezza del software e aumentare la sua stabilità.
Più in dettaglio, l'upgrade rimedia a delle vulnerabilità presenti in Excel e
in PowerPoint che potrebbero consentire l'esecuzione di codice da remoto.
Inoltre, introduce il supporto per il servizio di storage online SkyDrive,
migliora la compatibilità tra PowerPoint per Mac e per Windows ed elimina alcun
bug che comportavano una frequente chiusura delle applicazioni. L'aggiornamento
corregge inoltre un errore nell'elenco dei messaggi non letti in Entourage
quando si effettua la visualizzazione per conversazione.

Piccolo
aggiornamento anche per Office 2004, che è volto a migliorare la protezione e a
correggere alcune vulnerabilità che potrebbero consentire di sovrascrivere con
malware i contenuti della memoria del computer.

Ricordiamo
i tre upgrade possono essere possono essere scaricati dal sito
di Microsoft
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here