Manco a dirlo, fatturato record per Apple

Bilanci –

Ennesima trimestrale consecutiva oltre le attese per la società guidata da Steve Jobs: +83% il fatturato +95% gli utili. Le vendite di iPhone incrementano del 113% e quelle dei Mac del 28%.

Apple riesce a far notizia anche quando la notizia, apparentemente, non porta con sé nulla di nuovo.
Perché ai trimestri positivi, chiusi con utili e fatturato al di sopra delle attese di Wall Street in fondo siamo un po’ abituati, da qualche tempo a questa parte.
Ma se la società di Cupertino riesce a chiudere il suo secondo trimestre fiscale, quello che va da gennaio a marzo e dunque tradizionalmente non uno dei più forti dell’anno, con un fatturato in crescita dell’83% a 24,67 miliardi di dollari e utili per 6,40 dollari ad azione, in crescita del 95% anno su anno, la notizia, alla fine c’è.
Interessante, dunque, cercare una chiave di lettura per questi risultati.

Per quanto riguarda gli iPhone, la società dichiara vendite per 18,65 milioni di unità, in crescita del 113% rispetto al pari periodo dell’anno precedente. Al risultato ha contribuito anche la forza commerciale di Verizon, che per la prima volta ha introdotto il device a listino lo scorso mese di febbraio.
Positivo l’impatto per il carrier, positive, evidentemente, anche per Apple.

Riflettori puntati anche su iPad, anche se la seconda generazione di tablet ha impattato per sole due settimane sui risultati del trimestre. Complessivamente Apple ne ha venduti 4,69 milioni di unità nei primi tre mesi dell’anno e non ha rilasciato cifre di dettaglio sulle vendite di iPad di prima e seconda generazione.

Per trovare un segno negativo, bisogna guardare al più che maturo comparto iPod. In questo caso si parla di vendite per 9,02 milioni di dispositivi, oltre la metà dei quali nella versione Touch, in calo del 17% anno su anno. Tuttavia, il Cfo della società Peter Oppenheimer ha tenuto a evidenziare come iPod ancora detenga una share superiore al 70% sul mercato dei riproduttori digitali, rappresentando il best selling product del comparto in molti Paesi.

Come già sottolineato in occasione della presentazione di precedenti report trimestrali, il successo di iPhone e iPad sta stimolando la crescita della domanda anche sulla restante offerta Apple e in particolare sull’offerta Mac.
Nel periodo in esame, la società dichiara di aver consegnato 3,76 milioni di macchine, in crescita del 28% anno su anno. Un incremento che può aver risentito positivamente del refresh della linea MacBook Pro, con la piattaforma Intel Thunderbolt.

Tocca, infine, alla musica.
iTunes passa da 1,1 a 1,4 miliardi di dollari di fatturato. Apple, però, non fornisce lo spaccato del giro d’affari legato alle singole merceologie, dalla musica, ai film, ai video .

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here