MacBar 2005

Due giorni di vera passione (per il Mac) a Bardolino

È andata bene, ben oltre le aspettative dei suoi stoici organizzatori. La prima edizione del MacBar, una due-giorni tutta dedicata al Mac voluta e allestita dall'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Bardolino in collaborazione con il gruppo VeronaMAC, ha tenuto banco fino all'ultimo minuto e ha richiamato nell'incantevole cittadina lacustre parecchie centinaia di visitatori provenienti da ogni parte d'Italia.
"Merito del brutto tempo", scherzava qualche membro dello staff alla vista della folla che gremiva il salone delle conferenze del lussuoso Parc Hotel Gritti, o forse perché "portare fidanzate e mogli a Bardolino è più facile che trascinarle in un qualsiasi padiglione fieristico di periferia" ironizzava la moglie di uno degli organizzatori della manifestazione, fatto sta che la risposta da parte degli utenti Mac italiani c'è stata ed ha dimostrato che nel nostro paese c'è una gran voglia di vedere e toccare con mano tutti gli elementi che rendono unica la piattaforma Mac: i computer di Apple, le aziende del settore e gli uomini che con i Mac ci lavorano e ci vivono.

L'idea iniziale dell'Assessore ai Servizi Sociali di Bardolino Ermanno Azzolini (vero appassionato di mele monocromatiche) e dei ragazzi del VeronaMAC coinvolti nell'avventura era di sfruttare la disponibilità della grande sala conferenze del Gritti per allestire una festa Mac più estesa e meglio organizzata delle solite maxi-pizzate rituali che usualmente caratterizzano la vita di una associazione di utenti Apple cittadina ma la reazione a sorpresa di alcune aziende e community italiane raggiunte dalla notizia ha fatto lievitare l'esperimento dell'intraprendente assessore da maxi-festa a mini-convention ...
Così, grazie al sostegno materiale di un ristretto gruppo di sponsor e alla preziosa collaborazione di alcune dinamiche community italiane, lo staff di organizzatori del MacBar è riuscito a riempire di eventi e di gente un salone solitamente occupato da noiose riunioni di forze-vendita aziendali e da seriosi convegni.

I due principali sponsor della manifestazione - Essedi Shop, azienda distributrice di personal computer e componenti informatici e Digitime, azienda specializzata in soluzioni di fascia pro per la comunicazione digitale - hanno sostenuto lo staff sin dalle prime battute e hanno riempito un ala del grande salone del Gritti di Mac destinati ai visitatori che desiderassero toccare con mano alcuni dei modelli più recenti di Apple. Attraverso la presenza di Digitime, inoltre, hanno voluto apparire tra i sostenitori del MacBar anche la testata Macworld - che ha distribuito ai visitatori molte copie degli ultimi numeri pubblicati - e il blasonato produttore di periferiche LaCie, presente con alcune delle sue più seducenti soluzioni di storage. In sala anche Infotron - popolare rivenditore autorizzato Apple della città scaligera - e Macattire - azienda britannica specializzata in borse e contenitori per prodotti Apple.
Sul palco hanno furoreggiato le lezioni di iLife tenute da Davide Gori (Magic Apple Club) e Ian Ritter (Apple Europe), i tutorial dedicati alla modellazione e animazione 3D confezionati da Big Rock (training center specializzato in Maya) e C4D Zone (portale italiano di riferimento per Cinema 4D) e la dimostrazione delle potenzialità di Final Cut Pro preparata dai ragazzi del Final Cut Pro User Group Italia.
In sala, invece, a calamitare una discreta folla di visitatori è stata la grande postazione allestita da DevilsGames, il portale dedicato ai Mac gamers italiani che in occasione del MacBar ha rivelato al pubblico tutte il suo potenziale e le sue aspirazioni. L'organizzatissimo staff ha infatti esordito per la prima volta come rivenditore di videogiochi per Mac e ha presentato dal palco il nuovo DevilsReader, un agente software in grado di automatizzare l'accesso alle tante risorse messe a disposizione del portale: recensioni, localizzazioni, demo e aggiornamenti.

A pochi centimetri dalla movimentata postazione dei "devils" - e questo potrebbe spiegare, in parte, la particolare concentrazione di visitatori in quell'area - l'intera redazione di Applicando: i redattori Dario Tortora, Francesco D'Ambrosio, Andrea De Marco e la segretaria di redazione Erica Biassoni. Inutile dire che le copie del mensile messe a disposizione degli organizzatori per la distribuzione gratuita sono andate letteralmente a ruba ...
L'entusiasmo dello staff, la gratuità dell'evento, i tanti gadget distribuiti all'ingresso e l'accesso libero ad Internet (anche in Wi-Fi) hanno contribuito a rendere un successo una manifestazione nata (letteralmente) nel volgere di una stagione ... un esperimento da ripetere.

Visita la galleria fotografica

Link utili:

Sito ufficiale della manifestazione
http://www.macbardolino.com

Comune di Bardolino
http://www.comune.bardolino.vr.it

Gruppo VeronaMac
http://www.vmac.it

Partecipanti:
http://www.essedi.it/
http://www.digitime.it/
http://www.infotron.it/
http://www.macattire.com/
http://www.c4dzone.com/
http://www.bigrock.it/
http://www.fcpug.it/
http://www.maclub.it/
http://www.devilsgames.it/

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here