L’ultimo confronto

Gli avvocati di Microsoft e il dipartimento di giustizia hanno concluso l’ultima seduta senza alcun ravvicinamento.

Washington. Anche l'ultima seduta del processo anti-trust contro Microsoft si è conclusa con una nuova affermazione della distanza tra le parti: la vicenda sarà risolta esclusivamente per vie legali, dal giudice Jackson, che nelle prossime settimane emetterà la prima sentenza. Se il giudice Thomas Jackson riterrà che Microsoft ha violato le leggi sui monopoli, partirà la seconda fase, probabilmente questa estate, sulla valutazione dei rimedi e delle eventuali pene. Fino ad allora il dipartimento di giustizia non potrà proporre alcun tipo di intervento concreto.
La giornata ha visto una nuova energica difesa da parte dell'avvocato di Microsoft John Warden, che ha ribadito la posizione ufficiale della casa di Bill Gates, secondo la quale l'integrazione delle tecnologie Internet nel sistema operativo va vista solo come una procedura di potenziamento dei servizi offerti e di tutela degli investimenti fatti in sviluppo software.

Il procuratore capo David Boies (figura corrispondente a un nostro PM) ha invece sistematicamente demolito la difesa Microsoft, sostenendo che i produttori di Windows hanno palesemente violato il paragrafo 2 dello Sherman Antrust Act. La parola spetta ora di nuovo al giudice, che sembra molto più vicino alle tesi del dipartimento di giustizia, piuttosto che a quelle del colosso del software.

Sebbene un accordo amichevole tra le arti sia ancora tecnicamente possibile, sembra ormai sempre piùi mprobabile.

Il caso Microsoft, passo dopo passo:
- Il lunedì nero di Microsoft.
- Gates si difende: tutto per il bene dei clienti.
- Le azioni Microsoft non vanno a piccolo dopo la sentenza.
- Anche l'Europa contro Microsoft?
- Microsoft: nessun compromesso
- Gli utenti insorgono contro Microsoft
- Dura condanna del governo Usa
- Guai in arrivo anche in Italia
- Bill Gates si fa in tre
- Bill Gates cede la poltrona
- L'Europa contro Microsoft

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here