L’Europa contro Microsoft

Il commissario per la competizione investiga su Windows 2000

Il commissario europeo per la competizione, Mario Monti, ha dato il via a una "richiesta formale" di informazioni riguardo Microsoft Windows 2000. Secondo Monti, Windows 2000 potrebbe contenere tecnologie tali da estendere il suo monopolio sui sistemi operativi anche su settori come il commercio elettronico. In pratica, non si potrebbero più effettuare transazioni on line se non su piattaforma Windows.
Secondo Monti, riportato da BBC News, la Commissione sta investigando per capire se, come teme, "Microsoft ha disegnato parti di Windows 2000 in maniera tale che le permetterà di far leva sul suo dominio nei sistemi operativi per Pc verso altri mercati".

Windows 2000 verrà rilasciato ufficialmente il prossimo 17 febbraio. La Commissione ha dichiarato di aver ricevuto moltissime segnalazioni da utenti privati, piccole e medie aziende, sino ai grandi antagonisti di Microsoft stessa, o almeno da quelli - anche di altri mercati - che si sentono minacciati.
Microsoft avrà 30 giorni di tempo per fornire alla Commissione europea la documentazione richiesta.

In dicembre Microsoft è stata riconosciuta colpevole di pratiche monopolistiche da una corte statunitense.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here