iPod campione d’incassi

Vediamo quali sono le macchine Apple che spingono di più, e quali quelle che arrancano

Apple nel rendere noti i risultati fiscali del trimestre, ha fornito una serie di dati sulle vendite dell'intera linea hardware.

La casa di Cupertino ha venduto in totale 734.000 unità, calcolate su tutta la gamma di prodotti, con un calo intorno al dieci percento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Le vendite hardware hanno totalizzato 1,094 miliardi di dollari degli 1,443 miliardi di revenues complessive, quindi rimangono naturalmente la voce più corposa.

L'unico prodotto a subire un vero e proprio collasso è stata la linea di PowerBook G4: un tracollo del 38%, da 94.000 a 58.000 unità vendute nell'arco di un trimestre, anche se c'è stato un incremento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

I Power Mac G4 venduti sono stati 176.000: cifra in crescita, ma non di molto.

La linea consumer risulta invece molto più agguerrita. L'iMac continua la sua carriera brillante di best seller, totalizzando 318.000 unità vendute. C'è da registrare una leggera flessione percentuale rispetto ai trimestri precedenti, ma la tenuta è ancora salda.

Sorprendente, per certi versi, la performance dell'iBook, che con 182.000 vendite supera addirittura i Power Mac.

Lusinghieri anche i risultati ottenuti da iPod, soprattutto grazie all'uscita della versione per Windows e alla partnership stipulata da Apple con la catena e mail order americano Best Buy. Il piccolo player MP3 di Apple fa lievitare notevolmente la categoria dell'altro hardware nelle voci di profitto. Inoltre iPod sta dando molto fastidio alla concorrenza, ritagliando importantissime fette di mercato.

Un'ultima nota su Jaguar, del quale sono state vendute più di 280.000 copie: meglio delle previsioni, ha affermato il CFO di Apple, Fred Anderson.

Dal punto di vista dei rapporti tra i diversi mercati internazionali, gli Stati Uniti tengono, dove la quota Apple nel segmento consumer è sempre stata significativa, mentre in Europa continua il momento difficile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here