In dirittura d’arrivo Mountain Lion, l’OS X che guarda al futuro (e taglia qualche ponte col passato)

Sistemi operativi –

Mentre si avvicina la data del rilascio definitivo, si fa chiarezza sulle specifiche: non tutti potranno installare l’aggiornamento. Esclusi i possessori degli iMac presentati a gennaio 2006, i MacBook antecedenti al lancio dei modelli in alluminio, i MacBook Pro più vecchi e i primi MacBook Air.

Dopo aver rilasciato agli sviluppatori la versione "Golden Master" di Mac OS X Mountain Lion, che arriva immediatamente prima alla messa in commercio del software e che Microsoft chiama RTM (Release to manufactoring), Apple si accinge al lancio della release definitiva del sistema operativo. Come già anticipato nei giorni scorsi, sebbene non vi siano ancora conferme ufficiali, la data più probabile dovrebbe essere quella del prossimo 25 luglio.

Gli utenti di Mac OS X Snow Leopard e Lion potranno aggiorare i propri sistemi all'ultima versione Mountain Lion del sistema operativo (Mac OS X 10.8) versando un importo pari a 19,99 dollari, prezzo scontato del 33% rispetto al listino applicato nel caso di Lion, nel 2011.
Chi nutrisse dei dubbi circa la compatibilità delle applicazioni con Mac OS X Mountain Lion, può fare riferimento al database consultabile attraverso questo sito web per ottenere tutte le informazioni del caso.

Non tutti gli utenti Mac potranno però installare l'aggiornamento a Mountain Lion. I responsabili di Apple, infatti, hanno confermato che saranno tagliati fuori i possessori degli iMac presentati a gennaio 2006 (con case in plastica), coloro che utilizzano MacBook antecedenti al lancio dei modelli in alluminio (fine 2008), i MacBook Pro più vecchi (prima del mese di giugno 2007), la prima generazione dei MacBook Air, portati al debutto nel mese di gennaio 2008. In più, alcune caratteristiche come AirDrop o AirPlay Mirroring prevedono specifiche ancor più limitative, come si può vedere sul sito della stessa Apple.

Per l'installazione di Mountain Lion, i requisiti hardware fissati da Apple sono più stringenti rispetto alle precedenti versioni del sistema operativo: si parla, infatti, di macchine che dispongono di almeno 2 GB di memoria RAM e di un processore Intel Core 2 Duo, Core i3, Core i5, Core i7 o Xeon. Non tutti i Mac basati su Intel Core 2 Duo possono, comunque, eseguire Mountain Lion: prima di procedere all'aggiornamento, quindi, è bene accertarsi della compatibilità del proprio sistema facendo riferimento al predetto sito di Apple.

_________________________________________________

Cliccate qui e scaricate l'applicazione
gratuita Applicando+

Potrete
leggere Applicando Magazine sul vostro iPad con tutti i Focus, i Servizi, i
Test, i Tutorial e l'archivio storico della rivista

Buona
lettura con Applicando.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here