In corsa per Internet

Adsl, con forti ritardi subiti in partenza, rischia di diventare obsoleto subito dopo la nascita, superato da altre tecnologie.

Milano. Fastweb, la nuova società di servizi integrati a banda larga su tecnologia IP (Internet Protocol), e Metroweb, provider di fibra ottica nell'area metropolitana milanese, hanno firmato un accordo strategico con la società svedese B2 (Bredbandbolaget), per promuovere in Europa il nuovo modello di tlc, velocissimo e integrato, basato sulla tecnologia a banda larga.
Fastweb introduce una rete di tlc di nuova generazione, che porta l'integrazione nella trasmissione di voce, dati, Internet e video ad alta velocità. Le prestazioni della rete sono elevatissime grazie ad una velocità di trasmissione (oltre 100 Megabit al secondo) di 200 volte superiore all' ADSL e di 1.500 volte all'ISDN. L'offerta per le grandi e medie aziende, che dovrebbe partire a marzo, prevede un prezzo fisso mensile a partire da 57.000 +IVA e comprende, per ogni singolo utilizzatore, servizi di telefonia, trasmissione dati e video, video conferenze e Internet ad alta velocità. 

L'offerta permette la fruizione della rete attraverso un unico accesso per tutti i servizi disponibili, 24 ore su 24 senza alcun costo a tempo. Gli svantaggi sono due: la parte terminale della comunicazione, quella non gestita da Fastweb, viene fatturata da un altro fornitore, portando quindi un costo agiuntivo. La velocità di connessione, inoltre, è garantita solo all'interno dell'area cablata Fastweb, che però dovrebbe rapidamente estendersi; sarà quindi fondamentale la qualità dei gateway sulle dorsali.

Maggiori informazioni su http://www.ebiscom.it/.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here