In arrivo display touch per gli iMac?

Apple ha brevettato una tecnologia che con i suoi desktop consente di usare come dispositivi di input sia tastiera e mouse sia uno schermo di tipo tattile.

Sembra proprio
che Apple voglia provare a imporsi in un campo dove altri player hanno sino ad
oggi fallito. La società della mela ha infatti presentato un brevetto che
illustra il meccanismo impiegato per la rotazione di un monitor touch al quale
non è collegato alcun dispositivo di input separato. Apple potrebbe pensare a
un'evoluzione per i suoi iMac che guarda all'abbandono delle classiche
interfacce utente che hanno caratterizzato sistemi desktop e portatili.

Le macchine di Apple basate sul brevetto presentato alla "World
Intellectual Property Organization
" sono ibride: possono cioè
garantire il passaggio tra i classici strumenti di input tastiera/mouse
all'utilizzo dello schermo touch. Lato software Apple potrebbe impiegare un
sistema operativo che unisce le caratteristiche di Mac OS X a quelle di iOS,
usato in campo "mobile".

Già alcuni osservatori ritengono che Mac OS X 10.7 possa potenzialmente
rappresentare il trait d'union tra i due sistemi operativi di casa
Apple. Cabel Sasser, cofondatore di Panic - azienda che sviluppa software per
sistemi Mac -, ha commentato: "vedo un graduale e lento processo di
unione tra gli stili e gli approcci utilizzati in Mac OS X e in iOS. Non ha
senso
(per Apple, n.d.r.) sviluppare i due sistemi operativi in modo separato".

Il brevetto non descrive come il passaggio dall'input tradizionale a quello
"touch" possa essere gestito a livello software. L'unica distinzione
che si trova nel documento è quella relativa alla "risoluzione di
input": "alta" nel caso dei dispositivo di tipo tradizionale e
"bassa" nel caso dell'interazione di tipo "touch".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here