Il lupo perde il pelo…

Bill Gates presenta al Comdex un nuovo modo per navigare in rete, un dispositivo che si collega a un unico servizio (il suo) e che utilizza software di una sola azienda (la sua).

Las Vegas. A seconda dei punti di vista il nuovo MSN Web Companion di Microsoft potrebbe provocare impetuose ondate di entusiasmo, come anche gelidi brividi di panico al pensiero di futuri scenari orwelliani. L'apparecchio serve a collegarsi a un unico servizio online, MSN.com di Microsoft, funziona con Windows CE, versione ridotta di Windows destinato a palmari e altri elettrodomestici intelligenti, e, spiega con orgoglio Bill Gates, risparmia agli utenti la fatica di scegliere il software da utilizzare perché dispone già di tutto quello che serve per navigare, gestire la posta elettronica e sfruttare tutte le funzionalità del servizio online.
Il progetto è ancora in fase prototipale ed è stato per ora presentato sotto forma di un notebook dalle dimensioni ridotte; altri prototipi dispongono di schermo e tastiera senza cavi, privi quindi di unità d'elaborazione. Il Web Companion dovrebbe essere prodotto e commercializzato da aziende quali Compaq, Acer e simili.

In un perido in cui tanti personaggi particolarmente crudeli si accaniscono contro un tale benefattore dell'umanità, Bill Gates dimostra invece l'attenzione che Microsoft dedica a una politica di apertura delle piattaforme verso soluzioni di terze parti...

Sulla vicenda Microsoft vs anti-trust:

- Microsoft andrà avanti per la sua strada
- Il lunedì nero di Microsoft.
- Gates si difende: tutto per il bene dei clienti.
- Le azioni Microsoft non vanno a piccolo dopo la sentenza.
- Anche l'Europa contro Microsoft?

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here