Il lunedì nero di Microsoft

A Francoforte il titolo perde l’8,5% e a Wall Street apre con un meno 7,2.


Le previsioni di una possibile ricaduta sulle azioni Microsoft della prima sentenza negativa nella causa promossa dal Dipartimento di Giustizia americano, hanno dimostrato il loro fondamento in Germania: sulla piazza di Francoforte la società di Bill Gates ha vissuto un calo dell'8,5% raggiungendo, nel corso della mattinata, anche il record negativo di -13%, con una perdita di 22.000 lire per azione.
Anche le altre piazze europee segnalano un indice negativo, mentre ora si aspetta il responso finale di Wall Street; anche qui gli analisti prevedono una perdita della stessa entità, se non maggiore, che porterebbe i titoli Microsoft a un calo di valore che rasenterebbe il 10 per cento. All'apertura anche la borsa americana sembra bocciare il titolo Microsoft: perde il 7,2% e determina un calo dell'indice Dow Jones delllo 0,46 per cento.

Per tranquillizzare clienti e azionisti Bill Gates ha rilasciato una lettera aperta nella quale, tra le altre cose, si sottolinea la volontà di "risolvere questa questione legale in modo ragionevole e responsabile" e di "continuare a migliorare i propri prodotti a beneficio dei consumatori".

Sullo stesso argomento:
- Il lunedì nero di Microsoft.
- Gates si difende: tutto per il bene dei clienti.
- Le azioni Microsoft non vanno a piccolo dopo la sentenza.
- Anche l'Europa contro Microsoft?
- Microsoft: nessun compromesso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here