Il grande fratello arriva cantando

RealNetworks accusata di raccogliere informazioni private sugli utenti dei suoi sistemi di streaming audio.

Internet. L'allarme è partito da un esperto americano in sicurezza telematica che ha analizzato i dati trasmessi dal sistema RealJukebox: il client invierebbe ai server di RealNetworks informazioni su identità dell'utente collegato e brani audio ascoltati. Il presidente di RealNetworks, interpellato al proposito, ha affermato che la procedura non rappresenterebbe alcuna violazione della privacy perché le informazioni raccolte verrebbero utilizzate esclusivamente per milgiorare il servizio e non servirebbero per scopi commerciali né per essere rivendute a terze società. L'affermazione non ha convinto esperti di privacy e sicurezza, che sottolineano come monitorare le abitudini degli utenti di Internet sia una pratica invasiva da condannare qualsiasi sia il suo fine.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here