Editoriale Applicando n.229, maggio 2005

La sfera di cristallo Tiger è alle porte. Abbiamo chiuso questo numero di Applicando praticamente nell’istante stesso in cui è apparso su Apple Store il banner che annunciava il rilascio del nuovo sistema operativo: la data ufficiale è venerdì 29 april …

La sfera di cristallo

Tiger è alle porte. Abbiamo chiuso questo numero di Applicando praticamente nell'istante stesso in cui è apparso su Apple Store il banner che annunciava il rilascio del nuovo sistema operativo: la data ufficiale è venerdì 29 aprile.
Le voci del rilascio erano già nell'aria da un po' ma da Apple non avevamo ricevuto alcuna informazione preventiva. E non è una novità: il riserbo più assoluto è infatti ormai una caratteristica distintiva del marchio di Cupertino, ma non è sempre così... o meglio non dappertutto. Sappiamo infatti che i grossi nomi dell'editoria americana sono già pronti a lanciare i propri volumi su Mac OS X 10.4 e hanno già stabilito le date per l'uscita: evidentemente, oltre al supporto che hanno ricevuto per scrivere i testi, hanno avuto anche qualche informazione in più sul calendario previsto per il rilascio. Ma qui non siamo negli States e il rapporto con Apple, evidentemente, non è propriamente lo stesso.
Peccato però, perché oltre a offrire ai nostri lettori un buon servizio con un approfondimento tempestivo su tutte le novità di Tiger, avremmo potuto contribuire a fare un po' di "rumore" sull'evento. E poi diciamoci la verità, di Mac OS X 10.4 si parla ormai da quasi un anno - Steve Jobs in persona l'ha presentato alla WWDC del 2004 - e tutto questo riserbo, in questo caso più che mai, fa anche un po' sorridere. Ma tant'é...
A parte questa nota dichiaratamente polemica nei confronti di Apple - noi Macchisti siamo fatti così: la amiamo e la odiamo, o più semplicemente a volte non la capiamo - Tiger rappresenta comunque una importante svolta: un sistema operativo tutto rinnovato e con un'architettura per la prima volta a 64 bit. Le potenzialità sono tante e avremo modo di raccontarvele il prossimo mese. Probabilmente.

Novità non solo annunciate ma già presentate sono invece quelle che arrivano da Adobe che ha appena rilasciato le nuove versioni di tutto il suo parco software per la grafica e il publishing: Photoshop, Illustrator, InDesign, Acrobat, GoLive, più il nuovo Adobe Bridge che si presenta come una sorta di originale "alter ego" del Finder. Tutte queste applicazioni sono fondamentali per una grossa fetta di utenti Mac e per molti il loro rilascio ha un'importanza anche maggiore di quella del System. La nuova versione della Creative Suite, il pacchetto che le contiene tutte, si chiama semplicemente CS 2 e l'apertura della rubrica News di questo mese è dedicata proprio a una panoramica di tutte le novità. Nei prossimi mesi, numero dopo numero, pubblicheremo tutte le recensioni dei singoli programmi: non c'è che l'imbarazzo della scelta e in questo caso non è un semplice modo di dire... Le applicazioni sono infatti tante e tutte importanti.

Nei prossimi mesi ne avremo insomma di cose da raccontare, quindi "restate sintonizzati". Anche perché all'orizzonte si prospetta qualcosa di nuovo pure sul versante hardware: gli iMac attuali sono in giro da un po' - i nuovi G5 sono stati introdotti lo scorso settembre - e anche gli iBook sembra che stiano per cedere il passo a delle nuove configurazioni. Ma qui ci vorrebbe davvero una sfera di cristallo...

Francesco D'Ambrosio

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here