Come funziona Twitter Lite, la versione “leggera” di Twitter

Più leggero, più veloce e più parco nel consumare banda: è Twitter Lite, una nuova versione del social network che lo staff di Twitter ha sviluppato pensando alle nazioni emergenti dove la disponibilità di connessioni broadband mobili non è così ovvia - a livello globale il 45 percento è ancora 2G, si spiega - e quindi la versione classica dell'app sarebbe stata troppo pesante.

Ma in realtà Twitter Lite è interessante per chiunque proprio per le stesse ragioni per cui lo è in regioni del mondo come l'America Latina o l'Africa. Avere un'app ricca di funzioni è certamente bello, ma Twitter può anche essere ridotto ai minimi termini senza perdere i suoi lati positivi. Quindi, come si usa Twitter Lite?

L'interfaccia di Twitter Lite
L'interfaccia di Twitter Lite

La prima cosa da sapere è che non è un'app autonoma ma semplicemente la denominazione che è stata data alla nuova interfaccia di Twitter. Dobbiamo quindi puntare il nostro browser (Safari Mobile, quasi certamente) verso mobile.twitter.com e il gioco è fatto: abbiamo davanti Twitter Lite. Anzi, probabilmente no: se siamo utenti di Twitter avremo installata l'app e quando carichiamo il social network in Safari questa si attiva automaticamente. E niente Twitter Lite.

La seconda cosa da sapere quindi è che se manteniamo su iPhone o iPad l'app di Twitter probabilmente non vedremo Twitter Lite. Diciamo "probabilmente" perché il collegamento tra Safari e l'app di Twitter non è automatico ma deve essere stato attivato da noi in passato almeno una volta. Per eliminarlo le strade sono diverse.

La più comoda - anche se appare drastica - è semplicemente cancellare da iPhone l'app di Twitter, iniziare a usare Twitter Lite, porre la web-app sulla schermata Home (spieghiamo tra breve come e perché). A questo punto possiamo anche riscaricare l'app di Twitter, tanto Safari ha "imparato" che il sito di Twitter Lite non deve rimandare all'app ufficiale.

Altri modi per evitare il problema sono usare un browser diverso da Safari o cancellare la cronologia e i dati di quest'ultimo, ma ci sembrano più scomodi che semplicemente cancellare un'app per poi scaricarla nuovamente.

Le impostazioni di Twitter Lite
Le impostazioni di Twitter Lite

Terza cosa da sapere: il massimo del risparmio di banda lo si ha attivando la funzione Risparmio dati. Lo si fa toccando l'icona del nostro account Twitter: si apre la parte delle impostazioni con appunto la funzione Risparmio dati, da attivare facendo scorrere il suo cursore. In questo modo Twitter non caricherà automaticamente le immagini o i video ma ce ne mostrerà una anteprima sfuocata. Per scaricare il relativo contenuto bisogna toccarlo.

Ultimo dettaglio: lanciare ogni volta Safari e farlo puntare a Twitter Lite è scomodo, meglio portare il sito sulla schermata Home. A Twitter Lite visualizzato in Safari tocchiamo l'icona di condivisione in basso (facciamo scorrere la pagina verso l'alto se la toolbar inferiore non si vede) e scegliamo l'opzione Aggiungi a Home. Così iOS pone sulla schermata inizio l'icona della pagina web, che funziona a tutti gli effetti come l'icona di una qualsiasi app. Però in questo caso lancia Safari e lo porta automaticamente su Twitter in versione "leggera".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here