Canon velocizza la digitalizzazione dei negativi con il CanonScan 9000F

Scanner –

Successore del modello 8800F, il nuovo scanner effettua la scansione di un fotogramma negativo in formato 35 mm in 18 secondi. Inoltre, integra una tecnologia per eliminare la polvere e i graffi sulle pellicole.

E' il CanoScan 9000F lo scanner destinato
a prendere dal prossimo mese di giugno il posto del CanoScan 8800F. Il nuovo modello
è dotato di un sensore CCD che permette scansioni fino a 9.600 x 9.600 dpi e una
profondità colore a 48 bit. L'adattatore per pellicole, rispetto al “vecchio” modello,
permette a una quantità maggiore di luce di penetrare nell'unità, consentendo una
più elevata velocità di scansione di un fotogramma 35 mm negativo, che viene acquisito
a 1.200 dpi di risoluzione in circa 18 secondi.

Dal CanoScan 8800F, il nuovo modello eredita
la scansione di diapositive montate e pellicole medio formato positive o negative,
il tempo di riscaldamento pressoché nullo e le funzioni e-mail, copia o PDF.

La tecnologia di ritocco e miglioramento
automatico dell'immagine integrata nello scanner elimina la polvere e i graffi sulle
pellicole, mentre Canon FARE Level 3 utilizza una luce infrarossa invisibile che
analizza e scopre i difetti sulla superficie del film per poi eliminarli attraverso
il software intelligente.

Canon ha aggiunto al nuovo dispositivo anche
le funzioni Auto Photo Fix II e Auto Document Fix per fornire all'utente il completo
controllo sulla qualità e la stampa delle immagini e documenti finali.

Più in dettaglio, Auto Photo Fix II consente
di risolvere gli errori comuni, come toni della pelle spenti o sovra e sotto saturazioni,
e può riconoscere il tipo di scena in una foto apportando le adeguate correzioni.
Dal canto suo, Auto Document Fix offre la scansione del documento con un'analisi
automatica dell'immagine e correzione dei dati zona per zona.

I sette pulsanti di scansione EZ presenti
nella parte frontale del CanoScan 9000F offrono un funzionamento one-touch e integrano
la nuova funzionalità Auto-Scan, che permette il riconoscimento automatico degli
originali tra documenti e foto, operando la scansione e il salvataggio con le adeguate
impostazioni. L'adattatore di corrente è integrato.

CanoScan 9000F ha in dotazione una nutrita
suite di software: Adobe PhotoShop Elements, ArcSoft PhotoStudio e SilverFast SE,
che fornisce ai fotografi un controllo completo delle scansione di pellicole. Come
da tradizione nei prodotti Canon, non manca il tool MP Navigator EX, che rende operativo
lo scanner e consente di eseguire in modo semplice operazioni complesse.

CanoScan 9000F sarà in vendita dal prossimo
mese di giugno 2010 al prezzo di 233 euro, Iva inclusa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here