Audio Hijack 3.5 consente il broadcast live su Internet

Audio Hijack

Audio Hijack è una popolare utility per Mac che consente di registrare l’audio da qualsiasi applicazione macOS. Il suo motto è: se puoi sentirlo, Audio Hijack può registrarlo. Audio Hijack 3.5 rappresenta un importante update (e per giunta gratuito). Questo aggiornamento introduce infatti la possibilità di eseguire il broadcast live dell’audio, oltre alla registrazione.

Lo sviluppatore, Rogue Amoeba Software, aveva in catalogo l’app Nicecast che era dedicata proprio all’Internet radio broadcasting. All’inizio dell’anno l’azienda aveva però annunciato che Nicecast veniva ritirata dal commercio. Rogue Amoeba ha pubblicato sul proprio sito un post di istruzioni su come migrare, per il broadcasting, ad Audio Hijack.

A tutto broadcasting, con Audio Hijack 3.5

Ma naturalmente non si tratta di un aggiornamento dedicato solo agli ex utenti di Nicecast. Anche se per loro è indubbiamente una buona notizia. Audio Hijack 3.5 offre a tutti la possibilità di realizzare Internet radio streaming. Così come livecast di registrazioni podcast oppure live streaming di DJ set o quanto altro. Se volete distribuire uno stream audio a tutto il mondo attraverso Internet, l’app può ora fare al caso vostro.

Audio HijackAudio Hijack 3.5 dispone di un nuovo block di output denominato Broadcast. Questo rende possibile inviare qualsiasi audio ai server Shoutcast e Icecast. Con più o meno gli stessi strumenti che gli utenti utilizzano per la registrazione, ora diventa possibile anche il broadcasting. Basta aggiungere il componente Broadcast nella catena audio per inviare quest’ultimo a uno streaming server MP3 o AAC. E, di conseguenza, per consentire agli ascoltatori di tutto il mondo di sintonizzarsi al nostro stream.

Il nuovo tool Broadcast offre poi una serie di opzioni che saranno apprezzate dagli utenti più esperti di broadcasting. Supporta diversi tipi di server: Shoutcast 2, Shoutcast 1 e Icecast 2. Inoltre rileva automaticamente il tipo di server. Consente poi di effettuare lo stream sia nel tradizionale e popolare formato MP3 che nel più moderno standard AAC. In questo secondo caso, l’app persegue automaticamente la migliore qualità possibile per il bitrate. Quando è possibile, commutando all’High-Efficiency Advanced Audio Coding (HE-AAC). Audio Hijack 3.5 supporta anche blocchi Broadcast multipli in una sessione. C’è anche un template già pronto per un broadcast di tipo Internet Radio.

Audio HijackTra le novità di Audio Hijack 3.5 c’è anche il nuovo blocco Input Switch. Questo consente di commutare tra due input (A e B) semplicemente con un clic. L’aggiornamento alla versione 3.5 è gratuito per gli utenti di Audio Hijack 3. Per gli utenti di versioni più vecchie ci sono comunque delle condizioni scontate di upgrade. Per i nuovi utenti, è disponibile anche una versione di prova del software.

Maggiori informazioni sul sito dello sviluppatore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here