Apple e le voci di mercato

Il titolo di Apple Computer Inc. perde circa l’8% dopo le indiscrezioni di una possibile acquisizione di Universal

La scorsa settimana si era diffusa la voce insistente di un presunto interessamento da parte di Apple per Universal Music Group, una tra le più grandi etichette musicali del mondo, attualmente di proprietà della Vivendi Universal. Più che mormorii del web, la notizia era stata riportata dal Los Angeles Times, fatto che aveva datgo un certo spessore alla indiscrezione. Addirittura il LA Times si spingeva a ipotizzare che Apple potrebbe fare un'offerta prima del prossimo consiglio di amministrazione di Universal Music, che si terrà il 29 aprile.

Naturalmente non c'è stata alcuna conferma ufficiale da parte di Apple su questa ipotesi. Ma nemmeno una esplicita smentita. L'ipotesi è senz'altro affascinante: porta con sé la visione di scenari potenzialmente interessanti per Apple ma anche per gli utenti della Mela. Gli operatori di mercato non hanno invece gradito più di tanto la notizia...

Venerdì il titolo Apple ha perso più dell'otto percento, chiudendo sui 13,20 dolalri, con una flessione di 1,17 dollari (l'8,14 percento, per la precisione). Il timore della borsa è che questa operazione finanziaria di dimensioni gigantesche andrebbe a intaccare in maniera pesante la forte riserva di liquidi che attualmente Apple può vantare. L'acquisizione di Universal Music Group, che come tutte le altre grandi sorelle del mercato discografico non sta passando un periodo particolarmente florido, potrebbe trascinare Apple in una pericolosa avventura finanziaria. Una cosa simile è avvenuta in occasione della mega-fusione tra AOL e Time Warner, che più che unire forse ha combinato gigantesche debolezze.

Staremo a vedere gli sviluppi futuri...

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here