Adobe Lightroom CC

Con l’ultimo aggiornamento del software professionali per i fotografi, arrivano molte novità in Adobe Lightroom CC e Lightroom Classic CC. La novità più importante di Lightroom CC è la possibilità di sincronizzare predefiniti e profili su desktop, mobile e web.

È possibile sincronizzare anche i preset custom personalizzati e quelli di terze parti. Ciò significa che possiamo accedere ai nostri preset, creati da noi o acquistati, da qualsiasi dispositivo, mediante il servizio cloud.

Adobe Lightroom CCAd accrescere la possibilità di elaborare effettivamente le foto ovunque siamo, c’è la creazione e gestione dei predefiniti su mobile. Possiamo ora dunque creare e gestire i preset su iPhone, iPad, dispositivi Android e ChromeOS. Anche in mobilità abbiamo l’opzione di applicare le nostre modifiche preferite alle foto. La sincronizzazione avviene in maniera semplice e trasparente, mediante la piattaforma Adobe Creative Cloud. Una volta importati profili e preset in Lightroom CC su Mac o Windows, basta attivare la sincronizzazione. Da quel momento, preimpostazioni e profili saranno accessibili su tutti i dispositivi autenticati con lo stesso account.

Altre novità di Adobe Lightroom CC

La sincronizzazione di preset e profili è senza dubbio il pezzo forte di questo aggiornamento. Ci sono poi anche altre novità per Lightroom CC per Windows e macOS. È ora possibile copiare i setting da una foto e incollarli su immagini multiple in una sola operazione. Un modo di velocizzare non poco le attività di editing su un gruppo di foto. Sono state inoltre migliorate e potenziate le opzioni di condivisione online.

Novità anche per le edizioni mobile di Lightroom CC, per iPhone, iPad, Android e ChromeOS. Della possibilità di sincronizzare profili e preset e di creare e gestire preset abbiamo detto. Su Android e iOS è ora disponibile il Pennello correttivo non distruttivo. Basta ora un tap per rimuovere la polvere del sensore o altri elementi di disturbo dalla foto. Solo su iOS è possibile anche rilevare automaticamente e aggiustare le aberrazioni cromatiche presenti nelle foto.

Technology Preview

Due “Technology Preview” prima disponibili sul web sono state ora portate nelle app mobile. Si tratta di funzionalità beta rilasciate in anteprima, non ancora del tutto pronte. È comunque possibile accedervi attivandole, tenendo presente che sono ancora in fase di test. Quindi non hanno la stabilità delle funzioni standard.

Adobe Lightroom CCSu iOS sono disponibili le Technology Preview Esposizione lunga ed Esercitazioni guidate. Long Exposure aggiunge una nuova modalità di acquisizione per usare tempi di esposizione più lunghi. Agisce catturando una serie di immagini in burst, analizzandole, stabilizzandole e infine unendole insieme. In tal modo ricrea una simulazione di uno scatto con esposizione lunga. Guided Tutorial è invece una nuova sezione con guide su come utilizzare Lightroom CC.

Le novità di Adobe Lightroom Classic CC

Ci sono nuove funzioni anche in Lightroom Classic. Innanzitutto opzioni migliorate per la gestione dei profili. La ricerca delle cartelle è stata resa più efficiente. È ora possibile anche assegnare etichette colorate  alle cartelle, e successivamente usarle per filtrare la visualizzazione. E in questo modo trovare più rapidamente ciò che cerchiamo. C’è inoltre una nuova funzione per impilare automaticamente le singole foto HDR e panoramiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here