Realtà virtuale, Within è il “visore” per l’iPhone

within realtà virtuale

La realtà virtuale e la realtà aumentata sono tra gli argomenti tecnologici del momento. L’attenzione degli utenti potenziali è spesso attratta dai visori dedicati e dalle soluzioni più tecnicamente evolute, ma uno strumento di base per testare VR e AR con poco sforzo e a costo quasi nullo l’abbiamo in tasca ed è il nostro fidato iPhone.

Servono giusto tre cose: un supporto per trasformare lo smartphone in un visore da realtà virtuale, l’app giusta e i contenuti progettati ad hoc. Within fa da app-visore e da libreria di contenuti, perché la casa madre omonima produce appunto filmati da realtà virtuale di buon livello. Come supporto prevede Google Cardboard o, per essere più precisi, un qualsiasi visore realizzato secondo le specifiche di Google (ce ne sono diversi).

Approntato il nostro visore, si lancia l’app e si sceglie il contenuto da guardare, dai quelli creati per il New York Times Magazine a quelli che hanno partecipato al Sundance Festival. E se proprio non abbiamo un supporto per la realtà virtuale, l’app prevede la buona vecchia visione normale.

LASCIA UN COMMENTO