Windows salta la 9 e passa subito a 10

Sistemi operativi –

Presentata la nuova versione del sistema operativo, che salta un numero per enfatizzare l’importanza dei rinnovamenti apportati. Diverse anche le novità pensate per cambiare il modo con cui Windows viene sviluppato e distribuito.

Windows 9 è già il passato. Si chiamerà infatti Windows 10 la nuova versione del sistema operativo Microsoft, quella sino ad oggi battezzata col nome in codice Windows Threshold. Perché Windows 10 e non Windows 9?
Perché Microsoft ha voluto sottolineare come si tratti davvero di una major version
che, tra l'altro, traccia un'evidente linea di demarcazione con la
storia passata dell'azienda e con le precedenti versioni del sistema
operativo.

Secondo Terry Myerson, vice presidente esecutivo della
divisione sistemi operativi Microsoft, ha spiegato che Windows 10
rappresenta un nuovo punto di partenza, una piattaforma che sarà la
leva, per il colosso di Redmond, che consentirà di formare un vero e proprio ecosistema di prodotti e servizi.
Windows
10 fa l'occhiolino, innanzi tutto, agli utenti aziendali ma non rinnega
la vocazione di sistema operativo utilizzatissimo in ambito consumer.
Il sistema operativo, semplicemente, funzionerà allo stesso modo su
tutti i dispositivi supportati, indipendentemente dalla loro tipologia o
dal loro fattore di forma.

Confermata la presenza
dell'interfaccia a piastrelle per le applicazioni in stile Windows Store
(portata al debutto con Windows 8). Tuttavia, con Windows 10 il desktop
tradizionale torna ad avere il suo peso: l'introduzione di un menù Start classico (simile a quello di Windows 7) con l'aggiunta di informazioni provenienti dalle tiles, già ampiamente anticipata nelle scorse settimane, trova adesso piena conferma.

Le
app in stile Windows Store, inoltre, precedentemente utilizzabili
solamente a schermo intero (seppur divenute, già con il rilascio di
Windows 8.1, avviabili e gestibili anche dal desktop classico) sono adesso utilizzabili in finestra, senza quindi mai abbandonare l'interfaccia tradizionale del sistema operativo.

Grazie ai miglioramenti apportati alla funzione Snap, lavorare contemporaneamente con più app si fa semplice ed intuitivo.
Con il nuovo layout a quadrante, è possibile avere fino a quattro app
affiancate sulla stessa schermata. Windows 10 mostrerà inoltre le altre
app e gli altri programmi in esecuzione per consentire ulteriori
affiancamenti e offrirà anche consigli intelligenti su come riempire lo
spazio disponibile sullo schermo.

Nella barra delle applicazioni di Windows 10 figura adesso un nuovo pulsante Task view che permette di visualizzare, in un'unica schermata, tutte le applicazioni ed i file correntemente aperti

La funzionalità multi-desktop,
infine, permette di creare in modo semplice ed efficace desktop
separati che possono essere quindi utilizzati per organizzare meglio
software, collegamenti a documenti ed attività.

La distribuzione della versione di anteprima di Windows 10 inizierà in giornata: la pagina per effettuare il download è questa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here